Andrea Ferrante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrea Ferrante

Andrea Ferrante (Palermo, 16 agosto 1968) è un compositore e musicista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziato agli studi di composizione da Eliodoro Sollima, li prosegue presso il Conservatorio "V.Bellini" di Palermo sotto la guida di diversi insegnanti, fino all'incontro con il pianista Giuseppe Scotese e con il compositore Francesco Pennisi.

La sua attività compositiva può dividersi in due fasi: nella prima fase (che si conclude con la composizione dell'opera sacra La sposa del vento per soli, coro e orchestra messa in scena a Palermo nel 2000 da Operalaboratorio[1]), indaga le sonorità mediterranee attraverso il filtro della contemporaneità; nella seconda fase (che fa seguito a circa dieci anni di silenzio, e si accompagna alla collaborazione con il pianista Domenico Piccichè) il compositore matura «un linguaggio chiaro, preciso, ordinato» (Ennio Morricone)[2].

Fondatore e direttore artistico dell'Associazione di Ricerca Etnomusicale Alberto Favara e dell'Associazione Musicale Neopoiesis, si è occupato sia del recupero del repertorio musicale popolare siciliano che della diffusione della musica contemporanea.

Le musiche di Andrea Ferrante sono incise dalle etichette discografiche Videoradio[3] e Rai Trade.[3]. Diverse sue opere (anche a carattere didattico) sono pubblicate dalle edizioni RAI Radiotelevisione Italiana, Diaphonia, Carrara[4] e Simeoli.

La sua attività compositiva spazia dalla musica colta a quella per l'immagine, anche attraverso recenti collaborazioni nell'ambito della musica pop con Giovanna Nocetti e Paolo Limiti che, in esclusiva per la sua musica, ha scritto il testo della canzone L'uomo dei no[5].Collabora anche con Angiola Tremonti con la quale ha realizzato le canzoni "Fammi entrare", "Attonito", "Un panino con la molla", ecc.[6] Nel 2012 ha realizzato le musiche per il film All'ombra del carrubo di Giancarlo Montesano[7]. Inoltre le musiche di Andrea Ferrante sono utilizzate per le sonorizzazioni di programmi, documentari e promo televisivi RAI[8]. Nell'agosto 2013 ha terminato la composizione del "Blue Cello Concert" dedicato al violoncellista Luca Fiorentini[9].

È titolare della cattedra di Elementi di Composizione per Didattica della Musica presso il Conservatorio di musica “Arcangelo Corelli” di Messina dove insegna anche Storia e analisi del repertorio contemporaneo e Tecniche di composizione post-tonale.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rosa Alba Gambino, Backstage dell'atto creativo, saggio su Il Palindromo I/3, 2011

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]