Ana Kapor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ana Kapor (Belgrado, 1º settembre 1964) è una pittrice italiana, di origine serba.

Cenni biografici ed artistici[modifica | modifica wikitesto]

Si diploma all'Accademia di belle arti di Roma nel 1987. Esponente della corrente di pittura figurativa fin dai tardi anni '80. La sua pittura, con una forte impronta metafisica, è legata al mondo dell'architettura ideale, inserita nel paesaggio mediterraneo. Partecipe di numerose mostre personali e collettive in Italia e all'estero. Il 2008 la vede protagonista, insieme a Vladimir Pajevic, di una mostra antologica al Panorama Museum (Bad Frankenhausen, Germania). Nel 2012 con l'opera Castel del Monte è presente al Padiglione Italia della 54ª Biennale di Venezia. Nel 2014 vince ex aequo la 65ª edizione del Premio Michetti.[1][2][3][4][5][6]

Mostre personali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kapor & Pajevic, Geheime refugien, Panorama Museum, ISBN 978-3-938049-13-6
  2. ^ Xenobio, Dialoghi sulla frontiera interculturale tra arti visive e letteratura, Edizioni Advento, ISBN 88-88092-01-3
  3. ^ 1990-2010: Vent'anni d'arte a Roma, Tiziana D'Acchille, Edizioni Bora, ISBN 978-88-88600-53-6
  4. ^ Erinnerte Reisen, Nathalia Laue, ISBN 978-3-9812515-5-5
  5. ^ Dopo de Chirico, Panorama Museum, ISBN 978-3-938049-23-5
  6. ^ Der selbstsüchtige Riese, Nathalia Laue | Galerie & Edition, ISBN 978-3-9812515-8-6

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 7868 8395 · LCCN (ENnr2006007769