Vladimir Pajevic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Vladimir Pajevic (Belgrado, 29 giugno 1948) è un pittore italiano, di origine serba.

Cenni biografici ed artistici[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi e il master all'Accademia di Belle Arti di Belgrado, incomincia la sua attività artistica lavorando con numerose gallerie svizzere e italiane. Esponente della corrente del realismo magico, è attivo a Roma fin dai primi anni '80. La sua pittura è legata ad un mondo onirico, ed ha una forte componente metafisica. Ha esposto in numerose mostre personali e collettive in gallerie europee e americane. Nel 2008 espone, insieme ad Ana Kapor, in una mostra antologica al Panorama Museum, Bad Frankenhausen, Germania.[1][2][3]

Mostre personali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Kapor & Pajevic, Geheime refugien", Panorama Museum, ISBN 978-3-938049-13-6
  2. ^ "Hortus animae", Centro di Promozione Culturale Le Muse, ISBN 88-7898-045-5
  3. ^ "1990-2010: Vent'anni d'arte a Roma", Tiziana D'Acchille, Edizioni Bora, ISBN 978-88-88600-53-6

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN128587969 · ISNI (EN0000 0000 8843 1972