Ambra Sabatini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ambra Sabatini
Ambra Sabatini.jpg
Ambra Sabatini nel 2021
Nazionalità Italia Italia
Atletica leggera paralimpica Athletics pictogram (Paralympics).svg
Specialità Velocità, salto in lungo
Categoria T63
Record
100 m T63 14"11 Record icon RM.svg (2021)
200 m T63 29"87 Record icon RM.svg (2022)
Carriera
Società
2019-2021Flag of None.svg Atletica Grosseto Banca Tema
2021-Fiamme Gialle
Palmarès
Giochi paralimpici 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 4 settembre 2021

Ambra Sabatini (Livorno, 19 gennaio 2002) è un'atleta paralimpica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 2002 a Livorno, ma cresciuta e residente a Porto Ercole, pratica attività sportiva sin da piccola, prima nel pattinaggio per due anni, poi nella pallavolo per sei anni per approdare infine nell'atletica leggera come mezzofondista.[1][2] Il 5 giugno 2019, proprio mentre stava recandosi a un allenamento di atletica a Grosseto, lo scooter su cui viaggiava insieme al padre è stato colpito da un'auto che ha invaso la loro corsia di marcia[1]: in seguito a ciò, ha dovuto subire l'amputazione della gamba sinistra sopra il ginocchio. Dopo la riabilitazione si è subito cimentata nel nuoto e nel ciclismo, in quanto non aveva inizialmente a disposizione una protesi da corsa: quest'ultima, arrivata nel 2020, le ha consentito di tornare a gareggiare nell'atletica, dapprima ai campionati italiani paralimpici con ottimi risultati, fino ad arrivare al Grand Prix di Dubai in cui ha corso i 100 metri piani nella categoria T63 in 14"59, registrando il nuovo record mondiale paralimpico, valido per la qualificazione ai Giochi paralimpici di Tokyo del 2020.

Proprio durante questi ultimi, alla sua prima partecipazione vince la medaglia d'oro oltre a battere il record mondiale — da lei sempre registrato — con un tempo di 14"11, precedendo le connazionali Martina Caironi e Monica Graziana Contrafatto.[3]

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • 100 metri piani:
  • 200 metri piani:
    • 29"87 (Italia Jesolo, 8 maggio 2022) Record icon RM.svg

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2021 Giochi paralimpici Giappone Tokyo 100 m piani T63 Oro Oro 14"11 Record icon RM.svg

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2020
  • Bronzo Bronzo ai campionati italiani assoluti paralimpici, 100 m T63 - 16"68
  • Argento Argento ai campionati italiani assoluti paralimpici, salto in lungo T63 - 3,83 m
2021
  • Oro Oro ai campionati italiani assoluti paralimpici indoor, 60 m T63

Altre competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2021
  • Oro Oro al Grand Prix Dubai (Emirati Arabi Uniti Dubai), 100 m T63 - 14"59 Record icon RM.svg

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ambra Sabatini, su art4sport. URL consultato il 5 settembre 2021 (archiviato dall'url originale il 24 giugno 2021).
  2. ^ Simone Spadaro, Ambra Sabatini, oro nei 100 mt alle Paralimpiadi: chi è la recordwoman dell'Argentario, su Corriere della Sera, 5 settembre 2021. URL consultato il 5 settembre 2021 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2021).
  3. ^ a b Sabatini, Caironi e Contraffatto: incredibile tris azzurro nei 100 metri!, su gazzetta.it, 4 settembre 2021. URL consultato il 4 settembre 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]