Alison Wonderland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alison Wonderland
Alison Wonderland ARIA 2013 (2) (cropped).jpg
Alison Wonderland agli ARIA Music Awards del 2013
NazionalitàAustralia Australia
GenereElectronic dance music
Elettropop
Chillwave
Future bass
Trap
Periodo di attività musicale2008 – in attività
Strumentovoce, violoncello, basso
EtichettaEMI, Universal
Album pubblicati3
Studio2
Sito ufficiale

Alison Wonderland, pseudonimo di Alexandra Sholler (Sydney, 27 settembre 1986), è una disc jockey, produttrice discografica, cantante e musicista australiana.

Il suo album di debutto, Run, è stato rilasciato il 20 marzo 2015, ed ha raggiunto la posizione n°6 nella classifica degli album della ARIA Charts.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sholler è nata a Sydney, in Australia il 27 settembre 1986.[1][2] Il padre di Alison, Gary, è il direttore dei servizi cardiaci pediatrici nell'unico servizio di cardiochirurgia pediatrica dello stato del Nuovo Galles del Sud, oltre ad essere un cardiologo pediatrico di fama mondiale. Sempre a Sydney si è formata come musicista classica, specializzata in violoncello.[3][4][5] Si è esibita come violoncellista con la Sydney Youth Opera e in seguito è stata una bassista in alcune band indie rock locali.[4][5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizi (2008-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 ha lavorato al remix di "I Wish I Never Met You" di Sam Sparro, che è apparso come bonus track sulla versione giapponese del suo secondo album, Return to Paradise, pubblicato il 1º giugno dello stesso anno.[6]

Sempre nel 2012, Sholler ha fatto un tour con il Parklife Music Festival, visitando i parchi cittadini australiani da settembre a ottobre. La sua scaletta includeva i suoi remix di "I Wish I Never Met You" di Sparro e "Blue Eyes" dei Ladyhawke.[7] Secondo Lauren Payne di Purple Sneakers, la versione di Sholler di "Blue Eyes" è "un remix molto digitale del nuovo e accattivante singolo di Ladyhawke. Scambiando chitarra e batteria per una vibrazione più elettronica, [Wonderland] ha apportato alcune modifiche techno al singolo e il prodotto finale è, in vero stile [Wonderland], semplicemente splendente!".[8]

Calm Down e Run (2013-2016)[modifica | modifica wikitesto]

Sholler ha pubblicato il suo singolo di debutto "Get Ready" (con Fishing), nel luglio 2013.[9] La traccia è stata co-scritta da Sholler con Russell Fitzgibbon, Brendan Picchio e Douglas Wright.[10][11] Nel 2014 ha firmato per EMI Music Australia che fa parte della Universal Music Australia.[3][12]

Il 27 giugno esce il suo primo EP, Calm Down, anticipato dai singoli "I Want U" e "Cold".[13] "I Want U", che è stato co-scritto da Sholler con Andrew Swanson (alias Djemba Djemba)[14], ha raggiunto la posizione n°38 nella classifica dei singoli dell'ARIA[15], ed è stato certificato disco d'oro dall'ARIA nel 2016.[16]

L'11 febbraio 2015, pubblica "U Do not Know", che anticipa l'uscita dell'album di debutto Run. Il singolo ha visto la partecipazione di Wayne Coyne, leader dei Flaming Lips. Successivamente viene pubblicato il video ufficiale della canzone in cui compare l'attore statunitense Christopher Mintz-Plasse. Il singolo raggiunse la posizione n°63 nella classifica dei singoli dell'ARIA, oltre ad aver registrato oltre tre milioni di stream su Spotify a partire dal 20 gennaio 2016.

Run è stato pubblicato in Australia il 20 marzo 2015[17], negli Stati Uniti, il 7 aprile, mentre nel Regno Unito il 4 settembre. L'album ha visto la partecipazione dei gruppi Slumberjack e Safia, oltre ai produttori Djemba Djemba, Awe e Lido.[18] Raggiunse la posizione n°6 in Australia e la n°12 in Nuova Zelanda nelle classifiche.[19] K Spence di YourEDM.com ha elogiato l'album a causa della sua diversità e del suo coinvolgimento nell'album, poiché è stata accreditata come scrittrice, cantante e produttrice.[20] La title track è stata pubblicata come singolo l'11 giugno 2015. il videoclip ha raggiunto la sesta posizione in Australia, rendendolo il suo più grande successo fino ad oggi. "Run" ha avuto oltre due milioni di stream su Spotify a partire dal 20 gennaio 2016.

Il 4 agosto 2015, viene pubblicato il terzo singolo "Take It to Reality" con i Safia[21], mentre il 9 settembre viene pubblicato il quarto singolo "Games" che è stato elogiato da Spence per la mancanza di elementi trap, in cui incorpora la maggior parte della musica di Wonderland.[20] Il 30 ottobre 2015 è stata pubblicata un versione deluxe dell'album, in cui conteneva i remix dei singoli "U Do not Know", "I Want U", "Games", "Run", "Take It to Reality" e "Get Ready".

Sholler è stata nominata agli ARIA Music Awards 2015, "Miglior singolo dance" per "Run"; e il miglior video per "U Do not Know" con Wayne Coyne.[22]

"Run" è stata nella posizione n°59 nella Triple J Hottest 100.[23] Il 6 febbraio 2016 ha presentato in anteprima un brano, "Messiah", in uno spettacolo, che ha incorporato più elementi pop rispetto al suo materiale precedente.[24] È stato pubblicato come singolo nel tardo 2016 con il produttore hip-hop australiano, M-Phazes.[25]

Awake (2017-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 settembre 2017 Sholler è stata nominata come New Artist of the Year agli Electronic Music Awards. Il 21 ottobre 2017 è stata classificata alla posizione n°89, nella lista dei Top 100 DJ di DJ Mag.[26] Il 9 novembre 2017 ha pubblicato un brano, "Happy Place"[27], in vista del suo secondo album, Awake[28], pubblicato il 6 aprile 2018.[29]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013 - Get Ready (featuring Fishing)
  • 2014 - I Want U
  • 2014 - Cold
  • 2015 - U Don't Know (featuring Wayne Coyne)
  • 2015 - Run
  • 2015 - Take It to Reality (featuring Safia)
  • 2015 - Games
  • 2016 - Messiah[30] (featuring M-Phazes)
  • 2017 - Happy Place
  • 2018 - Church[31]
  • 2018 - No[32]
  • 2018 - High[33] (featuring Trippie Redd)
  • 2019 - Peace

Remix[modifica | modifica wikitesto]

2012[modifica | modifica wikitesto]

2014[modifica | modifica wikitesto]

  • Crooked Colours: Come Down[36]

2015[modifica | modifica wikitesto]

2017[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Nomination Categoria Risultato
2015 ARIA Music Awards[42] U Don't Know Miglior video Nominata
Run Miglior singolo dance
2017 Electronic Music Awards[43] Se stessa New Artist of the Year Vinto

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ APRA AMCOS, Search, su apraamcos.com.au. URL consultato l'11 aprile 2018.
  2. ^ (EN) Happy Birthday Alison Wonderland: Our Favourite Moments On The Road, Caught On Camera, in Life Without Andy. URL consultato l'11 aprile 2018.
  3. ^ a b Alison Wonderland | Biography & History | AllMusic, su AllMusic. URL consultato l'11 aprile 2018.
  4. ^ a b (EN) Interview: Alison Wonderland | Purple Sneakers, in Purple Sneakers, 2 luglio 2012. URL consultato l'11 aprile 2018.
  5. ^ a b DJ Alison Wonderland joins pop’s party, in NewsComAu. URL consultato l'11 aprile 2018.
  6. ^ (EN) Alison Wonderland's Remix Of Sam Sparro's 'I Wish I Never Met You' - Music Feeds, in Music Feeds, 25 aprile 2012. URL consultato l'11 aprile 2018.
  7. ^ Falcona, Parklife 2012 - On tour with Alison Wonderland, 8 gennaio 2013. URL consultato l'11 aprile 2018.
  8. ^ (EN) LISTEN: Ladyhawke 'Blue Eyes' (Alison Wonderland Remix) | Purple Sneakers, in Purple Sneakers, 10 settembre 2012. URL consultato l'11 aprile 2018.
  9. ^ (EN) Get Ready (feat. Fishing) - Single by Alison Wonderland, 1º gennaio 2013. URL consultato l'11 aprile 2018.
  10. ^ ACE, ACE Repertory, su www.ascap.com. URL consultato l'11 aprile 2018.
  11. ^ (EN) the AU interview: Russell Fitzgibbon of Fishing (Sydney) on tailoring Shy Glow for live audiences, touring with broken bones and more! | the AU review, su the AU review. URL consultato l'11 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2017).
  12. ^ (EN) Lisa Visentin, Alison Wonderland warns 'don't label me a female DJ', su The Sydney Morning Herald, 31 luglio 2014. URL consultato l'11 aprile 2018.
  13. ^ (EN) Calm Down EP by Alison Wonderland, 27 giugno 2014. URL consultato l'11 aprile 2018.
  14. ^ ACE, ACE Repertory, su www.ascap.com. URL consultato l'11 aprile 2018.
  15. ^ Steffen Hung, australian-charts.com - Discography Alison Wonderland, su australian-charts.com. URL consultato l'11 aprile 2018.
  16. ^ (EN) http://www.aria.com.au/pages/SingleAccreds2016.htm, su www.aria.com.au. URL consultato l'11 aprile 2018.
  17. ^ (EN) Run by Alison Wonderland, 20 marzo 2015. URL consultato l'11 aprile 2018.
  18. ^ Run - Alison Wonderland | Songs, Reviews, Credits | AllMusic, su AllMusic. URL consultato l'11 aprile 2018.
  19. ^ Steffen Hung, charts.org.nz - Discography Alison Wonderland, su charts.org.nz. URL consultato l'11 aprile 2018.
  20. ^ a b (EN) Alison Wonderland's Debut Album Brings Diversity | Your EDM, in Your EDM, 21 marzo 2015. URL consultato l'11 aprile 2018.
  21. ^ AlisonWonderlandVEVO, Alison Wonderland - Take It To Reality ft. SAFIA, 4 agosto 2015. URL consultato l'11 aprile 2018.
  22. ^ Aria Awards, su www.ariaawards.com.au. URL consultato l'11 aprile 2018.
  23. ^ (EN) 1-100 List | Hottest 100 2015 | triple j, su www.abc.net.au, 11 gennaio 2014. URL consultato l'11 aprile 2018.
  24. ^ (EN) Alison Wonderland feat. Lido – Messiah (Havok Roth and Kayoh Remix) – Power Beats Club, su www.powerbeatsclub.net. URL consultato l'11 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2017).
  25. ^ Alison Wonderland shares 'Messiah' with M-Phazes, in Mixmag. URL consultato l'11 aprile 2018.
  26. ^ Poll 2017: Alison Wonderland, in DJMag.com. URL consultato l'11 aprile 2018.
  27. ^ (EN) Alison Wonderland Drops Heavy New Banger 'Happy Place', in Music Feeds, 9 novembre 2017. URL consultato l'11 aprile 2018.
  28. ^ Alison Wonderland Conjures a 'Happy Place' for Anyone Who's Ever Struggled With Depression, in Billboard. URL consultato l'11 aprile 2018.
  29. ^ (EN) Awake by Alison Wonderland, 6 aprile 2018. URL consultato l'11 aprile 2018.
  30. ^ (EN) Messiah - Single by Alison Wonderland & M-Phazes, 2 dicembre 2016. URL consultato l'11 aprile 2018.
  31. ^ (EN) Alison Wonderland debuts new track and video for 'Church' ahead of forthcoming album, in Dancing Astronaut, 16 febbraio 2018. URL consultato l'11 aprile 2018.
  32. ^ No, 9 marzo 2018. URL consultato l'11 aprile 2018.
  33. ^ Alison Wonderland drops new track and video, ‘High’: Watch, in DJMag.com, 20 marzo 2018. URL consultato l'11 aprile 2018.
  34. ^ (EN) Listen: Alison Wonderland Remixes 360 Song 'Boys Like You' - Music Feeds, in Music Feeds, 27 gennaio 2012. URL consultato l'11 aprile 2018.
  35. ^ (EN) Listen: Alison Wonderland Little Dragon 'Shuffle A Dream' Remix - Music Feeds, in Music Feeds, 30 marzo 2012. URL consultato l'11 aprile 2018.
  36. ^ (EN) Premiere: Crooked Colours – Come Down (Alison Wonderland Remix), su Stoney Roads. URL consultato l'11 aprile 2018.
  37. ^ (EN) Ocean Drive (Remixes) by Duke Dumont, 31 agosto 2015. URL consultato l'11 aprile 2018.
  38. ^ (EN) Premiere: Hermitude - 'The Buzz' (Alison Wonderland Remix), in Clash Magazine. URL consultato l'11 aprile 2018.
  39. ^ Alison Wonderland Remixes Justin Bieber's 'What Do You Mean', in Billboard. URL consultato l'11 aprile 2018.
  40. ^ Alison Wonderland & Lido Remix Each Other's Songs 'Crazy' and 'Messiah': Listen, in Billboard. URL consultato l'11 aprile 2018.
  41. ^ (EN) New Rules (Alison Wonderland Remix) - Single by Dua Lipa, 25 agosto 2017. URL consultato l'11 aprile 2018.
  42. ^ Aria Awards, su www.ariaawards.com.au. URL consultato l'11 aprile 2018.
  43. ^ EM Awards on Twitter, su Twitter. URL consultato l'11 aprile 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN106863902 · ISNI (EN0000 0000 7505 9518 · LCCN (ENno2010004845 · WorldCat Identities (ENlccn-no2010004845