Alfredo Barbieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alfredo Barbieri (186918 febbraio 1916) è stato un aviatore e militare italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dall'agosto 1915 il Maggiore Barbieri era osservatore della 1ª Squadriglia dotata di Caproni Ca.32. È stato Tenente colonnello nel Regio Esercito ed è morto in combattimento nella prima guerra mondiale durante un attacco aereo su cieli della Selva di Tarnova. Dal 1º novembre 1915 come tenente colonnello diventa comandante del Gruppo comando supremo. Il 18 febbraio 1916 Barbieri muore, insieme al capitano Luigi Bailo comandante della 1ª Squadriglia, in un combattimento in volo con un Fokker A.III pilotato dall'Asso dell'aviazione Hauptmann Heinrich Kostrba (8 vittorie).

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Anacleto Cardoni, Laura Cerqua, Egle Giorgi, Luciano Messa, Gianluca Modeo, Mario Pirro e Maria Sperandio, Guidonia Montecelio: L'Acqua - La Pietra - L'Aria, Guidonia Montecelio, KOINè nuove edizioni, 2002. (ISBN non disponibile)
  • Andrea Di Palma, innamorarsi del futuro: Guidonia Montecelio 1937-2007, Guidonia Montecelio, affinità elettive, 2007. ISBN 978-88-95449-04-3.
  • I Reparti dell'aviazione italiana nella Grande Guerra, AM Ufficio Storico - Roberto Gentili e Paolo Varriale, 1999