Alfonso Torreggiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alfonso Torreggiani (Budrio, 16821764) è stato un architetto italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo di G. A. Torri, svolse a Bologna una intensa attività progettando chiese e edifici privati e intervenendo come consulente nella sistemazione e ristrutturazione di costruzioni già esistenti (chiesa di Sant'Ignazio, 1726; interno della chiesa della Maddalena, 1735, palazzo d'Este già Torfanini in via Galliera, 1735; facciata del Duomo 1744-52,la cappella Aldrovandi in San Petronio). I principali committenti furono, oltre alla nobiltà cittadina e all'emergente borghesia, la Curia bolognese e la Compagnia del Gesù. Anche i Gesuiti di Mantova si affidarono ad Alfonso Torreggiani per il progetto del Palazzo degli Studi di Mantova (1763). Negli stessi anni e nella stessa città, intorno al 1756, progettò Palazzo Cavriani edificato in seguito all'abbattimento della precedente dimora dell'antica famiglia mantovana. Altra opera del Torreggiani fu il Collegio dei Gesuiti a Rimini, ora Museo della Città. Fu progettata da Torregiani anche la chiesa dei Gesuiti di Parma, San Rocco, edificata fra il 1737 ed il 1754, suoi anche i progetti degli arredi interni.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN57558346 · LCCN: (ENn2001003920 · ISNI: (EN0000 0000 6683 2425 · ULAN: (EN500046031