Adriano Biasutti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adriano Biasutti

Presidente del Friuli-Venezia Giulia
Durata mandato 8 agosto 1988 –
14 gennaio 1992
Predecessore Antonio Comelli
Successore Vinicio Turello

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XI
Gruppo
parlamentare
Democratico Cristiano - Partito Popolare Italiano
Collegio Udine
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Professione impiegato

Adriano Biasutti (Palazzolo dello Stella, 14 ottobre 1941Udine, 29 gennaio 2010) è stato un politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1941 a Palazzolo dello Stella da un commerciante di bestiame e dalla gestitrice di un'osteria, si iscrisse nel 1976 alla Democrazia Cristiana, per poi diventare consigliere comunale a Latisana e, tra il 1968 e il 1973, segretario del presidente della provincia di Udine. Fece parte del consiglio regionale dal 1973, per poi assumere la carica di presidente della regione, la quale mantenne dal 1988 al 1992. Nel 1994 fu coinvolto nelle inchieste di Mani pulite, venendo condannato, a seguito di un patteggiamento, a trentotto mesi di reclusione. Negli anni successivi, si avvicinò talora al centrosinistra, talora al centrodestra. Spirò nel 2010 all'Ospedale Santa Maria della Misericordia, a Udine, a causa di un tumore allo stomaco.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90134559 · SBN IT\ICCU\CFIV\035876