Aceh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aceh
territorio speciale
Aceh
Aceh – Stemma
Aceh – Bandiera
Aceh – Veduta
Aceh – Veduta
Localizzazione
StatoIndonesia Indonesia
Amministrazione
CapoluogoBanda Aceh
Governatoredr. H. Zaini Abdullah
Territorio
Coordinate
del capoluogo
4°18′N 96°54′E / 4.3°N 96.9°E4.3; 96.9 (Aceh)
Altitudine125 m s.l.m.
Superficie58 375,83 km²
Abitanti4 486 570[1] (2010)
Densità76,86 ab./km²
Reggenze18
Province confinantiSumatra Settentrionale
Altre informazioni
Lingueindonesiano
aceh
Cod. postale23xxx, 24xxx
Fuso orarioUTC+7
ISO 3166-2ID-AC
TargaBL
MottoPancacita
Cartografia
Aceh – Localizzazione
Aceh – Localizzazione
Sito istituzionale

Aceh, ufficialmente "provincia di Aceh" (in lingua aceh: Nanggroë Acèh; indonesiano: Provinsi Aceh) è la provincia più occidentale dell'Indonesia. Si trova nella parte più settentrionale dell'isola di Sumatra, con Banda Aceh che ne è la capitale e città più grande. Dotato di uno speciale status di autonomia, Aceh è un territorio religiosamente conservatore e l'unica provincia indonesiana a praticare ufficialmente la Shari'a ( il complesso di regole di vita e di comportamento dettato da Dio per la condotta morale, religiosa e giuridica dei suoi fedeli islamici.) Gli Acehnesi rappresentano circa dall'80% al 90% della popolazione della regione[2].

Aceh è il luogo in cui è iniziata la diffusione dell'Islam in Indonesia ed è stato un fattore chiave della diffusione dell'Islam nel sud-est asiatico. L'Islam raggiunse Aceh (regni di Barus e Lamuri, reami antichi poi accorpati al sultanato di Aceh nel XVI secolo) intorno al 1250 d.C. All'inizio del XVII secolo il Sultanato di Aceh era lo stato più ricco, potente e colto della regione dello Stretto di Malacca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Aceh è noto per la sua indipendenza politica e per la fiera resistenza all'occupazione straniera, compresa quella degli ex-coloni olandesi e dell'attuale governo indonesiano. Dal 2003 è stato teatro di un rinnovato conflitto tra l'esercito indonesiano e i ribelli Acehnesi. Paragonata a gran parte dell'Indonesia, è una regione conservatrice dal punto di vista religioso, ed ha notevoli risorse naturali, in particolare il petrolio.

La popolazione di Aceh è stimata in 4,2 milioni di abitanti (2000). La cifra ammonta a circa il 3% della popolazione indonesiana e a quasi un quarto della popolazione dell'isola di Sumatra.

Le aree costiere occidentali di Aceh, comprese le città di Banda Aceh e Meulaboh, sono state devastate dallo tsunami provocato dal terremoto e maremoto dell'Oceano Indiano del 2004. Lo tsunami ha distrutto 800 chilometri di zona costiera uccidendo 230.000 persone[3][4] e lasciandone senza tetto circa 500.000.

Politica[modifica | modifica wikitesto]

La situazione politica è tesa a causa dei movimenti separatisti islamici che rivendicano l'indipendenza. Il gruppo più numeroso è quello del Movimento per l'Aceh libero (GAM).

Movimento separatista[modifica | modifica wikitesto]

Aceh ha una lunga storia di resistenza al controllo da parte di forze di occupazione; dall'indipendenza indonesiana, questo ha significato la resistenza contro il governo di Giacarta. Questa resistenza ha sia radici economiche sia culturali.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia è trainata esclusivamente dal turismo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN125827289 · LCCN (ENno2002086586 · GND (DE4195742-8 · BNF (FRcb119430879 (data) · J9U (ENHE987007478079505171 · WorldCat Identities (ENlccn-n80049521
  Portale Asia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Asia