Nuova Guinea Occidentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nuova Guinea Occidentale
20170904 Papouasie Baliem valley 8.jpg
Tipiche costruzioni dei nativi nella parte interna e montuosa dell'isola
Stati Indonesia Indonesia
Territorio parte occidentale dell'isola di Nuova Guinea
Capoluogo Jayapura
Superficie 420 540 km²
Abitanti 4 363 869 (2014)
Densità 10 ab./km²
Fusi orari UTC+9
LocationWestPapua.svg
Coordinate: 4°S 136°E / 4°S 136°E-4; 136

La Nuova Guinea Occidentale è la parte occidentale dell'isola di Nuova Guinea amministrata dall'Indonesia, e si divide nelle province di Papua e Papua Occidentale. La provincia di Papua confina ad est con lo stato indipendente di Papua Nuova Guinea.

Altri nomi[modifica | modifica wikitesto]

Nel tempo molti nomi hanno designato questa parte dell'isola: Nuova Guinea Olandese (1895 - 1º ottobre 1962), Nuova Guinea dell'Ovest (1º ottobre 1962 - 1º maggio 1963), Irian Occidentale (1º maggio 1963 - 1973) e Irian Jaya (1973 - 2002). Il nome Irian Jaya, coniato dal Presidente Suharto, può essere approssimativamente tradotto in "Glorioso Irian". Piuttosto diffusa è la credenza che Irian sia un acronimo per "Ikut Republik Indonesia Anti Nederland", ossia "aggregati alla repubblica indonesiana contro gli olandesi". Alcune fonti[senza fonte] attestano però che il termine Irian fosse già usato in alcuni dialetti locali per riferirsi alla terra madre.

Bandiera non ufficiale di Papua Occidentale utilizzata dai gruppi separatisti locali

Molti abitanti dell'isola e organizzazioni internazionali si riferiscono al territorio come Papua Occidentale, che è contemporaneamente il vocabolo utilizzato dai gruppi separatisti per riferirsi all'intera parte indonesiana dell'isola e quello usato dalla provincia di Papua Barat per identificare sé stessa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1858 si svolse una spedizione per la scoperta delle coste meridionali e settentrionali dell'isola.

La Guinea Occidentale fu annessa dall'Indonesia attraverso il controverso Atto di Libera Scelta del 1969. Durante la presidenza di Suharto, dal 1965 al 1998, la politica Indonesiana fu giudicata fortemente repressiva e l'area fu trascurata dai piani di sviluppo indonesiani. L'annessione è considerata controversa da parte di molte ONG, membri del Congresso degli USA e anche da parte delle popolazioni indigene del territorio.

Da quando l'Indonesia ha preso il controllo di questa regione nel 1963, rilevandolo dal governo coloniale olandese, si stima che oltre 100.000 papuasi siano morti in atti di distruzione, tortura, violenza e sparizione imputabili al governo centrale indonesiano. Una lunga campagna di pulizia etnica ha causato migliaia di rifugiati (IDP o internally displaced people) e di conseguenza i papuasi rischiano di diventare una minoranza etnica nella propria terra.[1]

Durante il periodo cosiddetto delle Riforme, dal 1998 al 2001, Papua e altre province Indonesiane ricevettero una forte autonomia. Nel 2001 una legge garantì uno status di "Autonomia Speciale" a Papua, sebbene in molti aspetti questa autonomia non sia stata dovutamente sviluppata.[2][3][4]

Nel 2003 il governo indonesiano annunciò la divisione di Papua Occidentale in tre province: Papua, Irian Jaya Centrale e Irian Jaya Occidentale. La forte opposizione a questo piano di divisione creò una situazione di forte confusione dal punto di vista legale e amministrativo. In ogni caso la provincia di Irian Jaya Occidentale fu istituita ufficialmente il 6 febbraio 2003. Nel novembre 2004 un tribunale indonesiano ha sentenziato che la divisione violava le leggi sull'autonomia della provincia di Papua, tuttavia, poiché la provincia di Irian Jaya Occidentale era già stata istituita, essa doveva rimanere separata dalla provincia di Papua. Il tribunale, inoltre, ha vietato la creazione della provincia di Irian Jaya Centrale, in quanto l'istituzione di tale provincia non era stata ancora formalizzata. La divisione è in linea con la tendenza generale delle scissioni provinciali che si sta verificando in tutte le parti dell'Indonesia nell'era post-Suharto. Il 7 febbraio 2007 il nome della provincia di Irian Jaya Occidentale fu ufficialmente cambiato in Papua Occidentale.

Gli uomini di alcune tribù indossano il koteka.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Virginia Gawler, Report claims secret genocide in Indonesia, su usyd.edu.au, University of Sydney, 19 agosto 2005. URL consultato il 12 settembre 2011.
  2. ^ (EN) Halmin, Muhammad Y., The Implementation of Special Autonomy in West Papua, Indonesia: Problems and Recommendations (Master's thesis) (abstract), NAVAL POSTGRADUATE SCHOOL MONTEREY CA, dicembre 2006, ADA462594. URL consultato il 10 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 2 giugno 2008).
  3. ^ (EN) Dividing Papua: How Not To Do It - Asia Briefing Nº 24 - OVERVIEW, su crisisgroup.org, International Crisis Group, 9 aprile 2003. URL consultato il 10 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 3 maggio 2005).
  4. ^ (EN) Papua: Answers to Frequently Asked Questions - Asia Briefing N°53 - OVERVIEW, su crisisgroup.org, International Crisis Group, 5 settembre 2006. URL consultato il 10 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2009).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN128179013 · LCCN (ENn80066811 · GND (DE7645442-3 · J9U (ENHE987009293915005171 · WorldCat Identities (ENlccn-n80066811