(Sittin' on) the Dock of the Bay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Sittin' on) the Dock of the Bay
Artista Otis Redding
Tipo album Singolo
Pubblicazione Gennaio 1968
Durata 2 min : 38 s
Album di provenienza The Dock of the Bay
Genere Soul
Rhythm and blues
Etichetta Volt Records
Produttore Steve Cropper
Registrazione 1967
Formati 45 giri
Otis Redding - cronologia
Singolo precedente
(1967)
Singolo successivo
(1968)

(Sittin' on) the Dock of the Bay è un brano soul scritto e cantato per la Volt Records da Otis Redding, pubblicato postumo nel 1968.

Storia della canzone[modifica | modifica wikitesto]

Redding scrisse i primi versi della canzone con il titolo abbreviato di "Dock of the Bay", all'interno di una barca ormeggiata a Sausalito in California, ai primi di giugno del 1967. Mentre viaggiava per promuovere il suo LP King & Queen (una collaborazione con Carla Thomas), continuò a scrivere i versi del brano dove capitava.

Nel dicembre dello stesso anno si unì al produttore e chitarrista Steve Cropper in uno studio di registrazione a Memphis in Tennessee. Insieme completarono la musica e i testi di "(Sittin' on) the Dock of the Bay". In quei giorni venne fuori l'ultimo lavoro di Otis Redding, inclusa "Dock of the Bay," registrata fra il 6 e il 7 dicembre. Il risultato fu una canzone molto differente dallo stile di Redding.

Redding continuò il suo tour durante le sessioni di registrazione, fino al 10 dicembre, quando l'aereo su cui viaggiava precipitò nei pressi del Lago Monona, fuori Madison nel Wisconsin. Redding e sei suoi collaboratori morirono.

Successo universale[modifica | modifica wikitesto]

"(Sittin' on) the Dock of the Bay" fu pubblicata nel gennaio 1968 subito dopo la morte di Redding. Le stazioni radio R&B aggiunsero immediatamente la canzone alle proprie playlist, già riempite da altri successi di Redding. La canzone giunse immediatamente in nella classifica del R&B. Il 16 marzo dello stesso anno "Dock of the Bay" raggiunse anche la vetta della classifica "pop" Billboard Hot 100 per quattro settimane, la seconda posizione in Norvegia, la terza nella UK Singles Chart, la quarta nei Paesi Bassi e la settima in Svizzera. L'album, con lo stesso titolo della canzone, divenne il suo successo più longevo, arrivando quarto fra i dischi più venduti. "Dock of the Bay" divenne celebre in tutto il mondo. Alla fine dell'anno il brano vinse due Grammy Awards: miglior canzone R&B e miglior performance maschile R&B.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

La canzone, anche perché pubblicata postuma, divenne immensamente popolare in tutto il mondo. A contribuire alla sua notorietà nel corso degli anni successivi, alcuni film che la inclusero nella propria colonna sonora. Uno dei più celebri è Top Gun del 1986. Inoltre Dock of the Bay ha avuto svariate cover, da parte di artisti R&B come Percy Sledge o Sam & Dave, The Foundations, Willie Nelson, Kenny Rankin, Dennis Brown, Elisa, Michael Bolton, Emma con Craig David, Pearl Jam, The Format, Sammy Hagar Justin Nozuka, Sara Bareilles e Franco Battiato nel suo ultimo CD Fleurs 2. Nel 1999, BMI ha nominato la canzone come la sesta più "cantata" del secolo, con circa sei milioni di performance. La rivista Rolling Stone ha messo l'album di Redding The Dock of the Bay alla posizione 161 della sua classifica dei più grandi album della storia. La canzone "(Sittin' On) the Dock of the Bay" invece è 26ª nella classifica delle più belle canzoni della storia, sempre secondo Rolling Stone.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The RS 500 Greatest Songs of All Time : Rolling Stone
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica