Élodie Yung

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elodie Yung al San Diego Comic-Con International nel 2017

Élodie Yung (Parigi, 22 febbraio 1981) è un'attrice francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Parigi da madre francese e padre cambogiano,[1] Élodie Yung si è diplomata alla London Academy of Music and Dramatic Art e ha una laurea in legge ottenuta all'Università di Parigi. Ha praticato karate per oltre dieci anni.[2] A 20 anni comincia a ricevere le prime proposte per partecipare ad alcune produzioni televisive.[3]

Nel 2004 debutta al cinema nel film The Great Challenge - I figli del vento , e partecipa poi al film Banlieue 13 Ultimatum. Yung è tornata poi in TV per le prime tre stagioni della serie televisiva Les Bleus. Nel 2011 partecipa al film Millennium - Uomini che odiano le donne. Nel 2013 interpreta Jinx in G.I. Joe - La vendetta.[4] Interpreta la dea Hathor nel film Gods of Egypt,[5] e appare nella seconda stagione della serie televisiva Marvel's Daredevil nel ruolo di Elektra Natchios.[6]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yung at Heart: G.I. Joe Star ELODIE YUNG Opens Up (Plus Behind-the-Scenes Video!) | Audrey Magazine, su audreymagazine.com. URL consultato l'08 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2015).
  2. ^ : Feature, su www.parisvoice.com. URL consultato l'08 luglio 2015.
  3. ^ Élodie Yung, action girl, su madame.lefigaro.fr. URL consultato l'08 luglio 2015.
  4. ^ 'G.I. Joe': Elodie Yung in Talks to Join New Movie (Exclusive), su The Hollywood Reporter. URL consultato l'08 luglio 2015.
  5. ^ Jen Yamato, Elodie Yung Joins Summit's 'Gods of Egypt', su deadline.com. URL consultato l'08 luglio 2015.
  6. ^ Elodie Yung Cast As Elektra For Daredevil Season 2, su Comicbook.com. URL consultato l'08 luglio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN108088335 · LCCN (ENno2010047022