Vuoto (astronomia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In astronomia, i vuoti sono i grandi spazi vuoti tra i filamenti di galassie, tra le strutture più grandi dell'Universo, che contengono nessuna o pochissime galassie. I vuoti hanno tipicamente un diametro da 30 a 500 milioni di anni luce. I vuoti particolarmente grandi, definiti dall'assenza di superammassi ricchi, sono a volte chiamati supervuoti.

Un censimento del 1994[1] elenca un totale di 27 supervuoti, con distanze fino a due miliardi di anni luce. Un estratto è dato qui sotto:

Struttura a grande scala dell'Universo, dove si nota la presenza dei "supervuoti"
# Nome Distanza (Mpc) Diametro (Mpc)
1 Vuoto Locale 188 124
5 Vuoto del Cane Maggiore 82 130
9 Supervuoto Locale Meridionale 135 158
18 Vuoto della Colomba 168 144
19 Supervuoto di Eridano 168 152
20 Vuoto del Bootes 304 110
21 Vuoto Gigante 201 163
24 Supervuoto Locale Settentrionale 86 146

Mappa[modifica | modifica wikitesto]

L'universo a meno di 500 milioni di anni luce.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The structure of the Universe traced by rich clusters of galaxies

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  1. U. Lindner, J. Einasto, M. Einasto, W. Freudling, K. Fricke, E. Tago: The structure of supervoids. I. Void hierarchy in the Northern Local Supervoid, Astron. Astrophys., v.301, p.329 (1995)
  2. M. Einasto, J. Einasto, E. Tago, G. B. Dalton, H Andernach: The structure of the Universe traced by rich clusters of galaxies, Mon. Not. R. Astron. Soc. 269, 301 (1994)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica