Vincenzo Brenna (architetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Incisione di C. Cardelli da originale di A. Ritt , 1790 circa

Vincenzo Brenna (Roma, 20 agosto 1741Dresda, 1820) è stato un architetto e pittore svizzero-italiano.

Interno del Palazzo di Gatchina nel 1877

Visitò Roma e Varsavia, e poi fu attivo soprattutto nell'impero Russo, a partire dal 1783 a San Pietroburgo, dove ampliò la reggia di Pavlovsk e il Michajlovskij Zamok, con Vasilij Ivanovič Baženov. Proseguì la costruzione della Cattedrale di Sant'Isacco, iniziata da Antonio Rinaldi.

Facciata del palazzo di Wilanów
Facciata del Palazzo, con la statua a Paolo I
Veduta del XIX secolo del Palazzo di Marmo (a destra)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierre de la Ruffinière Du Prey, The villas of Pliny from antiquity to posterity, University of Chicago Press, 1994, ISBN 0-226-17300-3.
  • (RU) Nikolay Lanceray, Vincenzo Brenna (Винченцо Бренна), Saint Petersburg: Kolo, 2006, ISBN 5-901841-34-4.
  • Jane Fejfer et alii, The rediscovery of antiquity: the role of the artist, Museum Tusculanum Press, 2003, ISBN 87-7289-829-1.
  • Dmitry Shvidkovsky, D. S., Russian architecture and the West, Yale University Press, 2007, ISBN 0-300-10912-1.
  • Jane Turner (a cura di), The Dictionary of Art, 4, Grove, New York 1996, ISBN 1-884446-00-0.
  • Nicola Navone, Letizia Tedeschi (a cura di), Dal mito al progetto. La cultura architettonica dei maestri italiani e ticinesi nella Russia neoclassica, 2 volumi, Mendrisio 2004.
  • Letizia Tedeschi, Vincenzo Brenna, architetto imperiale dello zar Paolo I. Gli esordi romani di un'avventurosa carriera europea tra Polonia e Russia, in Giorgio Mollisi (a cura di), Svizzeri a Roma nella storia, nell'arte, nella cultura, nell'economia dal Cinquecento ad oggi, Edizioni Ticino Management, anno 8, numero 35, settembre-ottobre 2007, Lugano 2007, 268-275.
  • Eadem, Vincenzo Brenna (1741-post 1806), in Angela Cipriani, Gian Paolo Consoli, Susanna Pasquali (a cura di), Contro il barocco. Apprendistato a Roma e pratica dell'architettura civile in Italia 1720-1820, Roma 2007, 405-419.
  • Eadem, "Il mio singolar piacere" in 15 missive di Vincenzo Brenna indirizzate a Charles Townley, in P. Angelini, Nicola Navone, Letizia Tedeschi (a cura di), La cultura architettonioca italiana in Russia da Caterina II ad Alessandro I, Atti del Convegno internazionale di studi, Ascona 2000-Venezia 2001, Mendrisio 2007.
  • Eadem, Vincenzo Brenna e i disegni dell'Antico per Charles Townley, in Susan Russel (a cura di), Roma Britannica. Art Patronage and Cultural Exhange in Eighteenth-Century Rome, Atti del Convegno internazionale di studi, Roma 2006, edito nel 2008.
  • Eadem, Roma 1779, Sulle tracce di Stanislaw Kostka Potocki e Vincenzo Brenna, giornate di studio dell'Accademia Polacca delle Scienze di Roma, 17-18 aprile 2007, edito nel 2008.
  • Eadem, Vincenzo Brenna e "Le Vestigia delle terme di Tito". Elementi di uno scenario storico relativo agli anni romani, catalogo della mostra dell'Album de Le Vestigia delle terme di Tito e le loro interne pitture, a cura di Justyna Guze, Museo Nazionale di Varsavia novembre 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 35263078