Vila Real

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Vila Real
comune
Vila Real – Stemma Vila Real – Bandiera
Localizzazione
Stato Portogallo Portogallo
Regione Nord
Distretto Vila Real
Territorio
Coordinate 41°17′N 7°48′W / 41.283333°N 7.8°W41.283333; -7.8 (Vila Real)Coordinate: 41°17′N 7°48′W / 41.283333°N 7.8°W41.283333; -7.8 (Vila Real)
Altitudine 420 m s.l.m.
Superficie 377 km²
Abitanti 49 957 (2001)
Densità 132,51 ab./km²
Comuni confinanti Amarante (13), Mondim de Basto, Peso da Régua, Ribeira de Pena, Sabrosa, Santa Marta de Penaguião, Vila Pouca de Aguiar
Altre informazioni
Cod. postale 5000
Prefisso (+351) 259
Fuso orario UTC+0
Subregione Douro
Cartografia

Vila Real – Localizzazione

Sito istituzionale

Vila Real (ˈvilɐ ʁiˈaɫ) è un comune portoghese di 49.957 abitanti situato nel distretto di Vila Real.

La gogna di Vila Real

È una vivace cittadina della regione di Tras-os-Montes a 420 metri di altitudine in bella posizione fra i vigneti della valle del Douro e le montagne, su un'altura alla confluenza dei fiumi Corgo e Cabril. Conserva un bel centro storico con numerose case e palazzetti dei secoli XVI-XVIII. È sede di Università. Fu fondata dal re don Dinis I nel 1289 e prosperò dedicandosi all'agricoltura sulle colline che l'attorniano. È al centro di una delle nove regioni demarcadas di produzione del vino denominata "Douro"

Monumenti[modifica | modifica sorgente]

Monumenti civili[modifica | modifica sorgente]

  • ‘’Plaza de la vila’’. Del periodo di fondazione rimane il centro della vecchia pianta ippodamea della città, formato da un porticato di sapore medievale, nel quale si apprezzano fino a quattro tipi di arcate differenti.
  • ‘’Murallas’’. Rimangono alcuni resti delle mura civiche, come i resti della facciata di quella che viene chiamata “casa de l'oli”, e la "torre Motxa" (ricostruita nel 1424 e restaurata in profondità nel 1988), ultimi bastioni difensivi rimasti in città.
  • ‘’ Puente de Santa Quiteria’’ Del secolo XIII, costruito per concessione del re Giacomo I d’Aragona da Pere Dahera, è il ponte sopra il fiume Mijares in prossimità della cappella di Santa Quiteria (quest’ultima appartenente alla vicina città di Almazora).
  • ‘’Les Argamasses y Els Arquets’’. Interessante è l’insieme delle chiuse romane (secolo III) nei pressi della cappella della Virgen de Gracia, la cui parte meglio conservata è conosciuta come "les Argamasses", sulla riva destra del fiume Mijares, e il piccolo acquedotto chiamato "els Arquets" nelle vicinanze del fiume Ana.
  • ‘’Casa de l'oli’’. Originaria del secolo XV, con molte modifiche, è costruita sulle antiche mura. Conserva la cosiddetta “sala degli archi” di innegabile impronta gotica. Attualmente ospita mostre temporanee d’arte e l’Archivio Storico Municipale.
  • ‘’Casa de Polo’’. Casa di campagna, costruita dalla famiglia Polo di Bernabé nel secolo XIX, restaurata e acquisita dal Comune come patrimonio municipale. Attualmente è sede del Museo della Città, dedicato al celebre compositore e chitarrista Francisco Tárrega (1852-1909), allo scultore José Ortells (1887-1961) e ai pittori Gimeno Barón (1912-1978), Fernando Bosch (1908-1987) y José Gumbau (1907-1989).
  • ‘’Gran Casino’’. Edificio del 1910, in stile neobarocco, reso famoso dalla mostra del 1910 e strettamente legato al Casino di Murcia del 1902. Nella piazza, spiccano anche gli edifici che ospitano il "Casino Carlista" e l’edificio della Cassa di Risparmio dei Villarreal occupato poi dalla "Cassa di Valencia", e ora sede dell’istituto finanziario Bancaja, così come l’antico palazzo della famiglia Mundina sulla strada principale, che oggi ospita l’Università Popolare Municipale.


Dintorni[modifica | modifica sorgente]

  • Solar de Mateus a 3,5 km è una delle più interessanti residenze nobili del nord: un palazzo barocco progettato dal Nasoni sorge al centro di una tenuta agricola con i vigneti di "alvarelhao" il vitigno usato per il noto vino rosé "Mateus".
  • Parque Natural de Alvão è uno dei numerosi parchi naturali del paese, situato nella regione montagnosa fra le serre di Marão e Alvão, caratterizzato da valli rocciose e cumuli granitici coperti da bassa vegetazione. L'area occupata è di 7220 ha.
  • Peso da Regua antico punto d'imbarco sulla riva sinistra del Douro e, in passato importante porto fluviale, è centro dell'attività vinicola e l'antica "Casa do Douro" è sede dell'"Istituto del vino di Porto". Nell'alta valle del Douro i vigneti sono presenti sui versanti terrazzati fin dal secolo XVII e forniscono il Porto. In passato le botti del vino erano caricate sugli scali di Peso da Requa e della vicina Pinhao sui "barcos barbelos", barche a vela che le portavano alle cantine di Vila Nova de Gaia, dove fino al 1986 per legge doveva avvenire l'imbottigliamento, obbligo poi non più prescritto.
  • Sabrosa nell'alta valle del Douro patria di Fernâo de Magalhâes (Fernando Magellano) (1480-1521), famoso navigatore portoghese.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Popolazione di Vila Real (1801 – 2006)
1801 1849 1900 1930 1960 1981 1991 2001 2004 2006
37041 25329 35976 37951 47773 47020 46300 49957 50049 50423

Freguesias[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]