Victor (casa discografica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Victor - The Victor Talking Machine Company
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1901 a Camden (New Jersey)
Fondata da Eldridge R. Johnson (forse coadiuvato da Emile Berliner)
Chiusura 1929
Settore industria fonografica

Victor - o, più precisamente: The Victor Talking Machine Company (19011929) - è stato il nome di una corporation statunitense con sede a Camden (New Jersey) che è stata un'azienda guida nella produzione di apparecchi fonografici e grammofoni in pieni Anni ruggenti. È stata anche, con il passaggio alla Radio Corporation of America, un'etichetta musicale con il nome RCA Victor-Divisione della RCA, o Victor Records.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Copertina di un catalogo della Victor Records

La società fu fondata da Eldridge R. Johnson, costruttore di fonografi per Emile Berliner della casa discografica Berliner Gramophone. Secondo talune fonti lo stesso Berliner fu co-fondatore della corporation mentre secondo altri il discografico non fu mai connesso con la compagnia Victor. È pur vero che deve essere stato sostenuto da Johnson nella controversia legale contro la concorrente Zonophone che aveva posto la Berliner Gramophone fuori dal mercato statunitense (tanto da costringerla ad un trasferimento forzoso in Canada). La Victor infine rilevò la Berliner Gramophone e con un ricorso legale anche la Zonophone.

Acquisì poi anche l'etichetta His Master's Voice.

La JVC[modifica | modifica sorgente]

La società giapponese JVC (Victor Company of Japan) è stata in origine una filiale della Victor Talking Machine Company. Fondata nel 1927, ruppe i legami con la RCA, all'inizio della seconda guerra mondiale.

Victrola[modifica | modifica sorgente]

Nel settembre 1906, la compagnia mise a punto un nuovo modello di fonografo o giradischi che veniva ad inserirsi in un mobile in legno. Lo scopo era quello di nascondere l'aspetto meccanico dei fonografi dell'epoca restituendogli un design che lo facesse somigliare, appunto, ad un mobile di arredamento. Commercializzato con il nome di Victrola, questo modello conobbe un successo immediato.

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]