Vescovato di Würzburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'attuale diocesi, vedi Diocesi di Würzburg.
Principato Vescovile di Würzburg
Principato Vescovile di Würzburg – Bandiera Principato Vescovile di Würzburg - Stemma
Principato Vescovile di Würzburg - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome ufficiale Bistum Würzburg
Lingue ufficiali tedesca
Lingue parlate Francone
Capitale Würzburg
Politica
Forma di Stato Teocrazia
Forma di governo
Nascita 1168 con Herold von Hochheim
Fine 1803 con Georg Karl von Fechenbach
Territorio e popolazione
Massima estensione 6.100 km² nel
Economia
Valuta Tallero di Würzburg
Religione e società
Religioni preminenti Cattolicesimo
Religioni minoritarie Protestantesimo, ebraismo
Evoluzione storica
Preceduto da Frankenrechen.svg Ducato di Franconia
Succeduto da Fahne Kurbayern.gif Elettorato di Baviera

Il Vescovato di Würzburg fu uno Stato ecclesiastico della Germania esistito al 1168 al 1803.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1115, Enrico V diede il territorio della Franconia Orientale (Ostfranken) in ricompensa a suo nipote Corrado di Hohenstaufen che utilizzò il titolo di "Duca di Franconia". La Franconia rimase agli Hohenstaufen sino al 1168 quando il vescovo di Würzburg ottenne formalmente i diritti ducali sulla Franconia Orientale. Già in precedenza esisteva dunque una struttura in diocesi ma il vescovo prima del 1168 non possedeva potere temporale. Il vescovo di Würzburg vantò da quel momento più propriamente il titolo di Duca in Franconia (Herzog in Franken) più che quello di Duca di Franconia (Herzog von Franken).

Il termine "Franconia" cadde così in disuso, ma il vescovo poté creare un vero e proprio Stato territoriale che crollò solo nel 1803 dopo la secolarizzazione del Sacro Romano Impero ad opera di Napoleone Bonaparte.

Al crollo del dominio temporale, ai vescovi non rimase altro che quello spirituale che da allora comunque continuò ad essere perpetuato nella Diocesi di Würzburg che però non poté vantare altri possedimenti territoriali in area. Il principe-vescovo, al momento della secolarizzazione, venne "pensionato" con una somma annua di 60.000 fiorini e venne integrato come vescovo coadiutore della Diocesi di Bamberga.

Nel 1805 sul medesimo territorio della diocesi venne formato il Ducato di Würzburg che venne concesso a Ferdinando III di Toscana, ex granduca, per ricompensare la perdita del proprio Stato subita a danno dei francesi, unitamente ai territori dell'ex arcidiocesi di Salisburgo.

Principi-Vescovi di Würzburg, 1168–1808[modifica | modifica wikitesto]

Il principe-vescovo Rudolf von Scherenberg
Il principe-vescovo Lorenz von Bibra
Il principe-vescovo Johann Philipp von Schönborn

Perdita del potere temporale nel 1803. Il territorio venne ceduto alla Baviera sino al 1805.

Argomenti correlati[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Peter Kolb und Ernst-Günther Krenig (Hrsg.): Unterfränkische Geschichte. Würzburg 1989.
  • Alfred Wendehorst: Das Bistum Würzburg Teil 1: Die Bischofsreihe bis 1254. Germania Sacra, NF 1: Die Bistümer der Kirchenprovinz Mainz, Berlin 1962.
  • Alfred Wendehorst: Das Bistum Würzburg Teil 2 - Die Bischofsreihe von 1254 bis 1455. In: Max-Planck-Institut für Geschichte (Hg.): Germania Sacra - Neue Folge 4 - Die Bistümer der Kirchenprovinz Mainz. Berlin 1969. ISBN 9783110012910.
  • Alfred Wendehorst: Das Bistum Würzburg Teil 3: Die Bischofsreihe von 1455 bis 1617. Germania Sacra, NF 13: Die Bistümer der Kirchenprovinz Mainz, Berlin/New York 1978.
  • Alfred Wendehorst: Das Bistum Würzburg 1803-1957. Würzburg 1965.
  • Wissenschaftliche Vereinigung für den Deutschen Orden e.V. und Historische Deutschorden-Compaigne zu Mergentheim 1760 e.V. (Hrsg.): 1300 Jahre Würzburg - Zeichen der Geschichte, Bilder und Siegel der Bischöfe von Würzburg. Heft 23. Lauda-Königshofen 2004.