Università di Lucerna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Università di Lucerna
Stato Svizzera Svizzera
Città Lucerna
Fondazione 2000
Tipo statale
Rettore Paul Richli
Studenti 2 100
Sito web www.unilu.ch
 

L'università di Lucerna, nata nel 2000, è la più giovane università della Svizzera. Con 2194 studenti[1] è anche la più piccola università del paese, anche se il numero di studenti cresce di anno in anno.[2]

Il programma di studi si è uniformato subito alla riforma di Bologna. Il percorso di studio si divide quindi in due fasi: il Bachelor, della durata di tre anni, e il Master, della durata di due anni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Già dal 1600 a Lucerna era possibile studiare teologia e filosofia.[3] ma solo nel 1938 fu lanciata l'idea di creare un ateneo nella città. L'idea si concretizzò nel 1978 con la creazione della facoltà di teologia che venne riconosciuta a livello federale. Il 21 maggio 2000, in seguito ad una votazione popolare cantonale con il 73% dei consensi, nacque ufficialmente l'università di Lucerna.[4] Alla già presente facoltà di teologia, si aggiunsero una facoltà di scienze politiche e, l'ultima nata, una facoltà di diritto. Lucerna diviene così la città universitaria più giovane della Svizzera. Nonostante la sua giovane età, l'ateneo gode già di un ottimo nome a livello nazionale,[5] specialmente per quanto riguarda la facoltà di diritto.

Facoltà di diritto[modifica | modifica wikitesto]

Quella di diritto è la facoltà con più studenti dell'università, con 1080 persone (dati del 2008).

È l' ultima nata tra le cattedre di legge in Svizzera. Grazie ad un sistema di insegnamento più dinamico, più improntato alla pratica, i giovani possono prepararsi al meglio negli studi. Il non elevato numero di studenti permette di conoscere e parlare con i propri professori.

I professori sono di grande spessore accademico.[senza fonte] Su tutti vanno citati la Prof.sa Regina Aebi-Müller (diritto privato), attuale decano della facoltà, e il Prof. Jörg Schmid (diritto privato e obbligazionario).

Molto interessanti sono le possibilità che vengono date agli studenti che non sono di madrelingua tedesca, in particolare provenienti dalla Svizzera italiana. A Lucerna, infatti, gli italofoni sono un target ambito ed essa si prefigge di diventare il polo accademico per i futuri giuristi del Canton Ticino.[senza fonte] A questi studenti viene data la possibilità di seguire una delle lezioni del primo anno in italiano (Introduzione alla Scienza Giuridica) per poi dare il primo esame universitario nella propria lingua. Dopodiché, per svolgere i successivi esami, che saranno tutti in tedesco, si avrà a disposizione del tempo aggiuntivo (un'ora per i primi due anni e mezz'ora per il terzo anno). Oltre a ciò, nel corso del secondo anno, ci sarà la possibilità di seguire un corso bilingue, Tedesco Giuridico, in cui sarà possibile approfondire tutti i concetti del diritto nelle due lingue.

Oltre agli aiuti forniti dall'ordinamento universitario, a Lucerna è presente dal 2007 l'associazione degli studenti italofoni, la Iuxta Cineris Montem (IUCIM).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.unilu.ch/files/Statistik-extern-HS10.pdf
  2. ^ http://www.unilu.ch/files/uebersicht-ab-2000-jan-2010-11.pdf
  3. ^ Porträt - Universität Luzern
  4. ^ History - Universität Luzern
  5. ^ Kultur- und Sozialwissenschaftliche Fakultät an der Uni Luzern (CH) | Hochschulranking auf ZEIT ONLINE