Type 97 (granata)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Type 97
Una Type 97 con sicura
Una Type 97 con sicura
Tipo bomba a mano
Origine Giappone Impero giapponese
Impiego
Utilizzatori War flag of the Imperial Japanese Army.svg Dai-Nippon Teikoku Rikugun
Naval Ensign of Japan.svg Marina imperiale giapponese
Conflitti Seconda guerra sino-giapponese
Guerre di confine russo-giapponesi
Seconda guerra mondiale
Produzione
Data progettazione 1936
Entrata in servizio 1937
Descrizione
Peso 0,45 chili
Altezza 98 mm
Carica Trinitrotoluene (TNT)
Peso della carica 65 grammi
Spoletta a tempo, 4-5 secondi

note nel corpo del testo

voci di granate presenti su Wikipedia

La Type 97 è stata la granata(九七式手榴弾, Kyūnana-shiki Teryūdan?) e bomba a frammentazione standard dell'esercito imperiale e della marina imperiale giapponese durante la seconda guerra sino-giapponese e la seconda guerra mondiale[1].

Storia e costruzione[modifica | modifica sorgente]

La tipo 97 è stata costruita sul modello della vecchia tipo 91 [2] usata come granata a frammentazione. A differenza della vecchia tipo 91 e tipo 87 non poteva venire lanciata con il lanciagranate e per questa ragione veniva preferito il lancio manuale, anche perché la detonazione avveniva solamente dopo 4-5 secondi[3]. Venne costruita e sviluppata nel 1937, pesava 450 grammi ed era lunga 15 cm. Restò in servizio dal 1937 al 1945 nell'esercito Imperiale - diventando la principale arma esplosiva da lancio della fanteria - e nella marina Imperiale.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La granata tipo 97 era una delle principali granate a frammentazione dell'esercito imperiale. Era molto diversa dalla granata americana Mk2 per via della forma più antiquata. L'esplosivo contenuto nella tipo 97 era maggiore delle altre granate della seconda guerra mondiale, di fatti pesava ben 65 grammi. Fisicamente la tipo 97 era poco distinguibile della vecchia tipo 91 ad eccezione della zona di rimozione della sicura. L'operazione di detonazione avveniva premendo il percussore nella parte superiore su una superficie, come una roccia o un elmetto, permettendo al percussore di colpire il primer e quindi innescare la granata, tutto ciò dopo aver tirato il perno di sicurezza che sporge alla base del percussore.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1] La pagina dell'esercito imperiale giapponese di Taki
  2. ^ [2] Dettagli di costruzione internaDetails of internal construction
  3. ^ Rottman, Japanese Infantryman 1937-1945
  4. ^ [3] Armi giapponesi della II G.M.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • US Department of War, Handbook on Japanese Military Forces, TM-E 30-480 (1945), Louisiana State University Press, 1994 reprint, ISBN 0807120138.
  • Rottman, Gordon L., Japanese Infantryman 1937-1945, Osprey Publishing, 2005, ISBN 1841768189.
  • Departments of the Army and the Air Force, Japanese Explosive Ordnance, TM 9-1985-4, 1953, ASIN B000H7NCDS.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]