Tragulus kanchil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tragulo minore
Lesser Mouse Deer (Tragulus Javanicus).jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Tragulidae
Genere Tragulus
Specie T. kanchil
Nomenclatura binomiale
Tragulus kanchil
(Raffles, 1821)
Sinonimi
Tragulus javanicus
Osbeck, 1765

Tragulus natunae
Miller, 1903

Tragulus pallidus
Miller, 1901

Il tragulo minore (Tragulus kanchil Raffles, 1821), noto anche con il nome malese di kanchil o come tragulo della Malesia minore, è un ungulato artiodattilo della famiglia dei Tragulidi originario, come tutte le altre specie del genere Tragulus, dell'Asia sud-orientale.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

A causa dell'esteso areale che occupa, in gran parte insulare, gli studiosi attualmente riconoscono trenta sottospecie di tragulo minore[2]:

  • T. k. kanchil Raffles, 1821 (Sumatra e isole di Mendol e Berhala);
  • T. k. abruptus Chasen, 1935 (isola di Sibu);
  • T. k. affinis Gray, 1861 (Vietnam, Cambogia, Laos, Thailandia sud-orientale e orientale e Tenasserim);
  • T. k. anambensis Chasen e Kloss, 1928 (isola di Mata);
  • T. k. angustiae Kloss, 1918 (Myanmar e regione sud-occidentale della Thailandia, a ovest del fiume Chao Phraya);
  • T. k. brevipes Miller, 1903 (isola di Bangkaru, nei pressi di Sumatra);
  • T. k. carimatae Miller, 1906 (isola di Karimata);
  • T. k. everetti Bonhote, 1903 (isola di Bunguran, nell'arcipelago delle Natuna);
  • T. k. fulvicollis Lyon, 1908 (isola di Bengkalis, nei pressi di Sumatra);
  • T. k. fulviventer Gray, 1836 (Penisola Malese meridionale e Singapore);
  • T. k. hosei Bonhote, 1903 (Borneo centro-settentrionale);
  • T. k. insularis Chasen, 1940 (isole di Phuket e Ko Yao Yai, presso le coste occidentali della Thailandia);
  • T. k. klossi Chasen, 1935 (Borneo nord-orientale);
  • T. k. lampensis Miller, 1903 (isola di Lampi, nell'Arcipelago delle Mergui, al largo del Tenasserim);
  • T. k. lancavensis Miller, 1903 (isola di Langkawi, nello Stretto di Maladoa);
  • T. k. longipes Lyon, 1908 (Borneo e Sumatra orientale);
  • T. k. luteicollis Lyon, 1906 (isola di Banka, a est di Sumatra);
  • T. k. masae Lyon, 1916 (isola di Tana Masa, a ovest di Sumatra);
  • T. k. mergatus Thomas, 1923 (Arcipelago delle Mergui);
  • T. k. pallidus Miller, 1901 (isola di Laut, nel Mar Cinese Meridionale a nord di Bunguran, una delle Isola Natuna);
  • T. k. penangensis Kloss, 1918 (isola di Penang, al largo di Seberang Perai, nello Stretto di Malacca);
  • T. k. pidonis Chasen, 1940 (isola di Pipidon, a ovest della Thailandia);
  • T. k. pinius Lyon, 1916 (isola di Pinie, presso Sumatra);
  • T. k. ravulus Miller, 1903 (isola di Adang, dell'Arcipelago delle Butang, al largo della Penisola Malese);
  • T. k. ravus Miller, 1902 (Penisola Malese settentrionale e Thailandia meridionale);
  • T. k. rubeus Miller, 1903 (isola di Bintang, dell'Arcipelago delle Linga);
  • T. k. russeus Miller, 1903 (isola di Tuangku, dell'Arcipelago delle Banjak, a nord-ovest di Sumatra);
  • T. k. russulus Miller, 1903 (isola di Tana Bala, Tana Masa e Batu, vicino Sumatra);
  • T. k. siantanicus Chasen e Kloss, 1928 (isola di Siantan);
  • T. k. subrufus Miller, 1903 (isole di Sinkep e Linga, dell'Arcipelago delle Linga).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il tragulo minore è il più piccolo ungulato del mondo: misura 44-48 cm, è alto al garrese 20 cm e pesa circa 1,7-2,6 kg. Presenta un mantello di colore rosso più o meno uniforme con un disegno caratteristico a spina di pesce sulla parte anteriore del corpo. Come tutti i traguli, ha costituzione tozza e zampe corte e sottili.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Ha un areale molto esteso, che si estende su quasi tutte le foreste pluviali tropicali dell'Asia sud-orientale: si incontra dallo Yunnan meridionale, attraverso tutta l'Indocina, fino alle isole di Sumatra e Borneo, oltre che su molte altre piccole isole indonesiane.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Di abitudini crepuscolari e notturne, vive solitario o forma piccoli gruppi familiari; i maschi sono territoriali e segnano i loro possedimenti con urina, feci e il secreto di ghiandole odorifere situate sul mento. Timido e schivo, è abile nel nascondersi nella fitta vegetazione: la sua arma di difesa più importante, infatti, consiste nel rimanere rannicchiato sul terreno quasi perfettamente immobile; se un predatore si avvicina troppo, però, fugge via rapidamente con ampi balzi. Si nutre di foglie, arbusti, germogli e frutti caduti. Ha un periodo di gestazione di circa 5 mesi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Timmins, R.J., Duckworth, J.W. & Semiadi, G. 2008, Tragulus kanchil in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Tragulus kanchil in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi