Torre (scacchi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Una torre bianca

Nel gioco degli scacchi la torre (♖, ♜) è uno dei pezzi a disposizione dei giocatori. Le torri vengono rappresentate come delle "torri d'assedio". Nell'antico gioco indiano erano raffigurate da torri sorrette su degli elefanti.

Il movimento[modifica | modifica wikitesto]

a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
a8 torre del nero
h8 torre del nero
a1 torre del bianco
h1 torre del bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
La posizione iniziale delle torri.
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
d8 cerchio bianco
d7 cerchio bianco
d6 cerchio bianco
d5 cerchio bianco
a4 cerchio bianco
b4 cerchio bianco
c4 cerchio bianco
d4 torre del bianco
e4 cerchio bianco
f4 cerchio bianco
g4 cerchio bianco
h4 cerchio bianco
d3 cerchio bianco
d2 cerchio bianco
d1 cerchio bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Il movimento della torre.

La partita inizia con quattro Torri, due per colore, ognuna in uno degli angoli della scacchiera. Le Torri bianche iniziano la partita nelle case indicate in notazione algebrica come a1 e h1 mentre le Torri nere iniziano nelle case a8 e h8.

La Torre si muove sia orizzontalmente sia verticalmente per il numero di caselle libere che trova davanti o di fianco. Come è il caso della maggior parte dei pezzi la Torre cattura un pezzo dell'avversario tramite l'occupazione della casa su cui si trova il pezzo da catturare. È interessante notare che la Torre, se non ostacolata nel suo movimento da un pezzo o un pedone, controlla sempre 14 case, indipendentemente dalla sua posizione. Una mossa particolare della torre, che si effettua insieme al re, è l'arrocco. Questa particolare mossa serve a mettere il re in una posizione più sicura (più laterale, coperto da pedoni e affiancato da una torre in posizione più centrale rispetto all'inizio della partita). È l'unica mossa nel gioco degli scacchi che coinvolge nello stesso momento due pezzi presenti sulla scacchiera.

Il ruolo durante il gioco[modifica | modifica wikitesto]

La forza delle torri è considerata maggiore di quella sia dell'alfiere sia del cavallo. Dunque lo scambio di un alfiere o di un cavallo con una torre viene definito come uno scambio conveniente (chiamato guadagno della qualità). Due torri insieme vengono considerate leggermente più potenti di una donna. In conclusione la donna e la torre sono chiamati pezzi pesanti mentre l'alfiere ed il cavallo sono chiamati pezzi leggeri.

Al momento dell'apertura le torri non sono difese da altri pezzi. È dunque consigliabile di "unire" le due torri sulla prima traversa (traversa 1 per il Bianco; traversa 8 per il Nero), ad esempio tramite l'arrocco. In questa posizione le due torri si difendono a vicenda e possono essere facilmente spostate per coprire le colonne strategicamente più importanti.

Uno scopo importante delle torri è di andare a coprire delle colonne "aperte" (cioè libere da pedoni sia amici che nemici) o "semi-aperte" (occupate solo da pedoni del colore opposto al proprio). Da questa posizione la torre non è esposta ad alto rischio e, tuttavia, controlla ogni casa sulla colonna che occupa. Se, dal punto di vista strategico, una colonna acquista particolare importanza il giocatore può posizionare una torre una casa in avanti e posizionare l'altra torre dietro la prima (sulla stessa colonna). Questa manovra si chiama "raddoppiare le torri". Il fucile di Alekine è la versione estrema di questa manovra, dato che, sulla stessa colonna si trovano le due torri e la donna, in qualsiasi ordine. Aiutandosi reciprocamente i tre pezzi ottengono una grandissima forza

Una posizione molto forte da occupare con una torre è la settima traversa (se Bianco, la seconda traversa se Nero) perché in questa posizione si minacciano i pedoni ancora non avanzati dell'avversario e si limitano i movimenti del re avversario. Due torri sulla penultima traversa dell'avversario sono spesso sufficienti per forzare la vittoria o, almeno, la patta tramite lo scacco perpetuo.

Le torri acquistano maggiore potenza verso la fine della partita in quanto la scacchiera è meno bloccata da pedoni e dunque possono controllare un numero maggiore di case. Non sono molto agili nell'evitare che un pedone riesca ad ottenere la promozione, a meno che non si trovino nella stessa colonna occupata dal pedone. Per lo stesso principio una torre può essere utile per fare promuovere un proprio pedone difendendolo da dietro.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Pezzi degli scacchi
Chess pll45.svg Chess nld45.svg Chess bll45.svg Chess rld45.svg Chess qll45.svg Chess kld45.svg
Pedone Cavallo Alfiere Torre Donna Re
scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi