Apertura (scacchi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Posizione iniziale
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
a8 torre del nero
b8 cavallo del nero
c8 alfiere del nero
d8 donna del nero
e8 re del nero
f8 alfiere del nero
g8 cavallo del nero
h8 torre del nero
a7 pedone del nero
b7 pedone del nero
c7 pedone del nero
d7 pedone del nero
e7 pedone del nero
f7 pedone del nero
g7 pedone del nero
h7 pedone del nero
a2 pedone del bianco
b2 pedone del bianco
c2 pedone del bianco
d2 pedone del bianco
e2 pedone del bianco
f2 pedone del bianco
g2 pedone del bianco
h2 pedone del bianco
a1 torre del bianco
b1 cavallo del bianco
c1 alfiere del bianco
d1 donna del bianco
e1 re del bianco
f1 alfiere del bianco
g1 cavallo del bianco
h1 torre del bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h

Nel gioco degli scacchi il termine apertura indica la prima fase della partita. Si tratta di una fase molto importante in quanto, all'inizio del gioco, tutti i pezzi sono presenti sulla scacchiera ed i guadagni di spazio, posizione e pezzi determineranno in maniera significativa lo sviluppo del mediogioco e lo svolgimento della partita nel suo complesso.

Obiettivi dell'apertura[modifica | modifica sorgente]

L'obiettivo dell'apertura è disporre i propri pezzi in modo che questi possano controllare il maggior numero di case possibili e nello stesso tempo contrastare la disposizione dei pezzi avversari che cercheranno di fare altrettanto. Nonostante la vasta gamma di aperture possibili, l'apertura viene effettuata cercando di perseguire i seguenti obiettivi:

Controllo e occupazione del centro[modifica | modifica sorgente]

Fondamentale è il settore centrale della scacchiera, individuato dalle case d4, e4, d5, e5. Per il bianco occupare con i pedoni le case d4 ed e4 fa sì che questi possano controllare le case c5-d5-e5-f5 impedendo che queste case possano essere occupate da pezzi avversari. Analogamente per il nero l'occupazione delle case d5 ed e5. Ad esempio un cavallo bianco posto nella casa d5 sostenuto da un pedone in e4, controlla quasi tutta la scacchiera, controllando le case b4, c3, e3, f4, f6, e7, c7 e b6. Da una posizione così centrale può in poco tempo essere trasferito in qualsiasi zona della scacchiera. È buona norma, in apertura, procedere all'occupazione delle case centrali e/o al loro controllo (ovvero a muovere un pezzo o un pedone in modo tale che minacci una casa centrale). L'occupazione delle case centrali, infatti, permette anche di costruire una "barriera" dietro la quale sviluppare i propri pezzi o anche di creare un "avamposto" per le successive fasi della partita (ad esempio il sopra citato cavallo in d5). Negli scacchi moderni oltre all'occupazione delle case centrali ha assunto molta importanza anche il puro controllo delle stesse, lasciando all'avversario la possibilità di occupare le case centrali per primo ponendo nel contempo sotto pressione lo schieramento nemico con i pezzi e riservandosi di attaccare il centro nemico in un secondo tempo.

Sviluppo dei pezzi[modifica | modifica sorgente]

Nelle fasi iniziali della gara è considerata buona norma sviluppare i propri pezzi in modo tale che attacchino i pezzi avversari e/o le case centrali e contemporaneamente difendano i propri. Il bianco tenderà a posizionare i pedoni in d4 e in e4, il nero, che muove per secondo e in qualche modo deve "rispondere" all'apertura avversaria, tenterà di contrastare questo sviluppo e di perseguire il proprio obiettivo di posizionare egli stesso i propri pedoni nelle case d5-e5. Il bianco cercherà di sviluppare i cavalli in c3 ed f3 dove controllano rispettivamente le case centrali d5-e4 e d4-e5 e il nero cercherà di fare altrettanto con i suoi cavalli in c6 ed f6 dove potranno controllare le case centrali d4-e5 e d5-e4. Analogamente gli alfieri verranno sviluppati in modo da avere una influenza sul settore centrale. Gli ultimi pezzi ad essere sviluppati saranno solitamente le torri e la donna, pezzi a lungo raggio che hanno bisogno di spazio per muoversi e che solitamente entrano in gioco quando sono stati cambiati gli altri pezzi e pedoni e sono state aperte colonne e traverse in modo che possano sviluppare la massima mobilità possibile.

Catalogo delle aperture[modifica | modifica sorgente]

Vista la loro importanza per i giocatori, le possibilità di apertura di partita, più le varianti che possono verificarsi, sono state studiate a fondo per decenni, e in alcuni casi per secoli.

Le aperture per molto tempo sono state catalogate assegnando ad esse un nome, solitamente il nome del primo giocatore che ha giocato tale apertura in torneo (Difesa Alekhine, difesa Nimzo-indiana, difesa Grünfeld, sistema Colle, difesa Pillsbury, ecc...), oppure il luogo dove tale apertura è stata studiata a fondo per la prima volta (Gambetto lettone, partita italiana, partita spagnola) o ancora il luogo dove è stata giocata per la prima volta (difesa Cambridge Springs).

Solitamente la nomenclatura delle aperture segue questo schema:

  • Partita: quando il sistema di gioco viene impostato dal bianco (es: partita spagnola)
  • Difesa: quando il sistema di gioco viene impostato dal nero (es: difesa siciliana, difesa francese)
  • Gambetto: quando uno dei giocatori permette la cattura di un proprio pedone senza che questo possa essere ripreso immediatamente (es: gambetto di donna, gambetto di re, gambetto di Budapest)
  • Controgambetto: quando uno dei giocatori gioca un gambetto in risposta a un gambetto dell'avversario (es: controgambetto Falkbeer, controgambetto Albin).

I diversi tipi di apertura sono stati negli anni catalogati in maniera capillare ed hanno dato origine ad una nomenclatura caratteristica con cui vengono identificate.

Una prima storica classificazione deriva dalle due più comuni mosse utilizzate come prima mossa del bianco:

Considerando anche la prima risposta del nero, le aperture possono essere raggruppate per comodità in questi gruppi:

Le altre prime mosse giocate più frequentemente dal bianco sono:

esse danno origine alle cosiddette aperture laterali.

Tutte le altre aperture possibili vengono definite aperture irregolari.

Oggi il punto di riferimento per lo studio delle aperture è l'Enciclopedia delle aperture scacchistiche, il cui sistema di classificazione è entrato universalmente in uso. Ogni apertura quindi è contraddistinta da un codice ECO formato da una lettera maiuscola (da A ad E) che indica il gruppo, un numero a due cifre che indica il sottogruppo e un eventuale numero aggiuntivo a due cifre che indica la variante specifica. Per esempio l'apertura detta Partita Spagnola nella sua variante Difesa Steinitz (1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ab5 d6) ha codice ECO C62.

Alcune aperture importanti e molto giocate nei tornei:

Altre, poco meno giocate ma molto importanti, sono:

Tabella delle aperture[modifica | modifica sorgente]

1. 1… 2. 2… 3. 3… 4. 4… Nome Codice ECO
Aperture di gioco aperto
e4 e5 c3           Attacco Lopez C20
e4 e5 Ce2           Partita Alapin C20
e4 e5 Df3           Apertura Napoleone C20
e4 e5 d4 exd4 f4       Gambetto Halasz C21
e4 e5 d4 exd4 c3       Gambetto danese C21
e4 e5 d4 exd4 Dxd4       Partita del centro C22
e4 e5 Ac4           Partita di alfiere C23-C24
e4 e5 Cc3           Partita viennese C25-C29
e4 e5 f4           Gambetto di re C30-C39
e4 e5 Cf3 De7         Difesa Gunderam C40
e4 e5 Cf3 f5         Gambetto lettone C40
e4 e5 Cf3 Df6         Difesa Greco C40
e4 e5 Cf3 f6         Difesa Damiano C40
e4 e5 Cf3 d5         Controgambetto del centro C40
e4 e5 Cf3 d6         Difesa Philidor C41
e4 e5 Cf3 Cf6         Difesa russa C42-C43
e4 e5 Cf3 Cc6 Ae2       Apertura Tartakower C44
e4 e5 Cf3 Cc6 g3       Apertura Konstantinopolsky C44
e4 e5 Cf3 Cc6 c3       Partita Ponziani C44
e4 e5 Cf3 Cc6 d4 exd4 Cxd4   Partita scozzese C45
e4 e5 Cf3 Cc6 Cc3 Ab4     Partita dei 3 cavalli C46
e4 e5 Cf3 Cc6 Cc3 f5     Difesa gotica C46
e4 e5 Cf3 Cc6 Cc3 Cf6     Partita dei 4 Cavalli C47-C49
e4 e5 Cf3 Cc6 Ac4 Ae7     Difesa ungherese C50
e4 e5 Cf3 Cc6 Ac4 f5     Gambetto Rousseau C50
e4 e5 Cf3 Cc6 Ac4 Ac5 b4   Gambetto Evans C51-C52
e4 e5 Cf3 Cc6 Ac4 Ac5 c3   Partita italiana C53-C54
e4 e5 Cf3 Cc6 Ac4 Ac5 d3   Partita di gioco piano C53-C54
e4 e5 Cf3 Cc6 Ac4 Cf6     Difesa dei 2 cavalli C55-C59
e4 e5 Cf3 Cc6 Ab5       Partita spagnola C60-C99
Aperture di gioco semiaperto
e4 h6             Difesa Carr B00
e4 a6             Difesa San Giorgio B00
e4 b6             Difesa Owen B00
e4 f5             Gambetto Fred B00
e4 f6             Difesa Barnes B00
e4 g5             Difesa Basman B00
e4 Ch6             Difesa ippopotamo B00
e4 Cc6             Difesa Nimzowitsch B00
e4 d5             Difesa scandinava B01
e4 Cf6             Difesa Alekhine B02-B05
e4 g6 d4 Ag7         Difesa Robatsch (Moderna) B06
e4 d6             Difesa Pirc B07-B09
e4 c6             Difesa Caro-Kann B10-B19
e4 c5             Difesa siciliana B20-B99
e4 e6             Difesa francese C00-C19
Aperture di gioco chiuso
d4 d5 Ag5           Attacco Lewitzkij D00
d4 d5 e4           Gambetto Blackmar D00
d4 d5 Cc3           Partita Lewitzkij-Veresov D01
d4 d5 Cf3           Partita di pedone di donna D02-D05
d4 d5 c4           Gambetto di donna D06-D69
d4 d5 c4 c6         Difesa Slava D10-D19
Aperture di gioco semichiuso
d4 b5             Difesa polacca A40
d4 b6             Difesa inglese A40
d4 e5             Gambetto Englund A40
d4 e6 c4 Ab4+         Difesa franco-indiana A40
d4 Cc6             Difesa Lundin A40
d4 d6             Difesa Rat A41
d4 d6 c4 g6 Cc3 Ag7 e4   Difesa moderna - Averbakh A42
d4 c5             Difesa vecchia Benoni A43-A44
d4 Cf6 g4           Gambetto Gibbins A45
d4 Cf6 Cf3 e6 c3 d5 Cbd2   Sistema Colle A46
d4 Cf6 Cf3 e6 Ag5       Attacco Torre A46
d4 Cf6 Cf3 g6 Af4       Sistema di Londra A48
d4 Cf6 c4 Cc6         Difesa Kevitz-Trajkovic A50
d4 Cf6 c4 e5         Gambetto di Budapest A51-A52
d4 Cf6 c4 d6         Difesa vecchia indiana A53
d4 Cf6 c4 d6 Cc3 e5     Difesa ucraina A54-A55
d4 Cf6 c4 c5 d5       Difesa Benoni A56-A79
d4 Cf6 c4 c5 d5 b5     Gambetto Benko A57-A59
d4 f5             Difesa olandese A80-A99
d4 Cf6 Ag5           Sistema Trompowsky D03
d4 Cf6 c4 g6 g3 d5     Difesa neo-Grünfeld D70-D79
d4 Cf6 c4 g6 Cc3 d5     Difesa Grünfeld D80-D99
d4 Cf6 c4 e6 g3 d5     Partita catalana E01-E09
d4 Cf6 c4 e6 Cf3 c5 d5 b5 Gambetto Blumenfeld E10
d4 Cf6 c4 e6 Cf3 Ce4     Difesa Doery E10
d4 Cf6 c4 e6 Cf3 Ab4+     Difesa Bogo-indiana E11
d4 Cf6 Cf3 b6         Difesa ovest indiana E12-E19
d4 Cf6 c4 e6 Cc3 Ab4     Difesa Nimzo-indiana E20-E59
d4 Cf6 c4 g6 Cc3 Ag7     Difesa est indiana E60-E99
Aperture laterali
b3               Apertura Larsen A01
f4               Partita Bird A02-A03
Cf3               Apertura Reti A04-A09
c4               Partita inglese A10-A39
Aperture irregolari
a3               Apertura Anderssen A00
a4               Apertura Ware A00
b4               Apertura Sokolskij A00
c3               Apertura Saragozza A00
d3               Apertura Mieses A00
e3               Apertura Van't Kruys A00
f3               Apertura Barnes A00
g3               Apertura Benko A00
g4               Attacco Grob A00
h3               Apertura Clemenz A00
h4               Apertura Desprez A00
a4 ... h4           Apertura Minareto A00
Ca3               Apertura Kotroc A00
Cc3               Apertura Dunst A00
Ch3               Apertura Amar A00

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi