Cannone di Alechin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alechin-Nimzowitsch, 1930
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
b8 torre del nero
f8 re del nero
a7 pedone del nero
c7 torre del nero
d7 donna del nero
e7 cavallo del nero
g7 pedone del nero
a6 pedone del bianco
b6 pedone del nero
c6 cavallo del nero
e6 pedone del nero
h6 pedone del nero
b5 alfiere del bianco
d5 pedone del nero
e5 pedone del bianco
f5 pedone del nero
b4 pedone del bianco
d4 pedone del bianco
f4 pedone del bianco
c3 torre del bianco
f3 cavallo del bianco
c2 torre del bianco
g2 pedone del bianco
h2 pedone del bianco
c1 donna del bianco
g1 re del bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Il cannone di Alechin: posizione dopo 26.Dc1

Il cannone di Alechin è una particolare batteria scacchistica formata da tre pezzi. Prende il nome dal campione del mondo Aleksandr Alechin, che l'ha ideata in una partita contro Aaron Nimzowitsch, disputata a Sanremo nel 1930 e vinta dal campione russo.

La formazione consiste in una batteria formata da due torri e dalla donna nella retrovia, più raramente due donne e una torre. Si tratta di una formazione estremamente offensiva, il cui schieramento prelude in genere un violento attacco (nella partita originaria ha portato Nimzowitsch alla resa quattro mosse dopo).[1][2] Sei anni dopo, nel 1936, anche William Winter è stato sconfitto da Alechin a Nottingham, sempre usando il cannone.[3] Da allora i giocatori hanno prestato attenzione per impedire all'avversario di schierare questa potente formazione, che tuttavia qualche volta compare ancora nelle partite di alto livello.

La partita Alechin-Nimzowitsch[modifica | modifica wikitesto]

Aleksandr Alechin vs. Aron Nimzowitsch, Sanremo, 1930 (Difesa francese, Winawer, variante Bogoljubow, C17):[4]

1. e4 e6 2. d4 d5 3. Cc3 Ab4 4. e5 c5 5. Ad2 Ne7 6. Cb5 Axd2+ 7. Dxd2 0–0 8. c3 b6 9. f4 Aa6 10. Cf3 Dd7 11. a4 Cbc6 12. b4 cxb4 13. cxb4 Ab7 14. Cd6 f5 15. a5 Cc8 16. Cxb7 Dxb7 17. a6 Df7 18. Ab5 C8e7 19. 0–0 h6 20. Tfc1 Tfc8 21. Tc2 De8? 22. Tac1 Tab8 23. De3 Tc7 24. Tc3 Dd7 25. T1c2 Rf8 26. Dc1 (posizione nel diagramma: Alechin ha schierato il cannone) 26. … Tbc8 27. Aa4 (minacciando 28. b5, che vince il cavallo inchiodato) 27. … b5 28. Axb5 Re8 29. Aa4 Rd8 (proteggendo c7, per liberare il cavallo in 30. b5) 30. h4! (tutti i pezzi del Nero sono impegnati nella difesa contro il cannone) 30. … h5 31. Rh2 g6 32. g3 (Zugzwang) 1-0

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo musicale heavy metal Alekhine's Gun, di Brooklyn, prende il nome da questa formazione scacchistica.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chess Life, dicembre 2008, pp. p. 25.
  2. ^ Chess Life, aprile 2009, pp. p. 6.
  3. ^ William Winter vs Alexander Alekhine, 1936, chessgames.com.
  4. ^ Alexander Alekhine vs Aron Nimzowitsch, 1930, chessgames.com.
  5. ^ Hail of the Week – Alekhine's Gun, Hear Evil: The Women's Metal Network, 22 giugno 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi