The Headless Children

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Headless Children
Artista W.A.S.P.
Tipo album Studio
Pubblicazione 1989
Durata 44 min : 48 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Heavy metal
Hair metal
Hard rock
Etichetta Capitol Records
Produttore Blackie Lawless
Registrazione 1988
Certificazioni
Dischi d'oro 0
Dischi di platino 0
W.A.S.P. - cronologia
Album precedente
(1987)
Album successivo
(1992)

The Headless Children è il quarto album della band heavy metal W.A.S.P., pubblicato dalla Capitol Records nel 1989.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Il disco rappresenta una sorta di svolta nel repertorio musicale del gruppo, che per la prima volta nella sua storia inizia a dedicarsi all'heavy metal vero e proprio, nello stile di band classiche come gli Iron Maiden ed i Manowar. Le sonorità del nuovo album di Lawless e soci sono diverse da quelle dei primi tre lavori. Nel disco fanno la loro comparsa canzoni lunghe ed elaborate, con frequenti cambi di ritmo e giri di accordi più complicati che in passato. Le melodie acquistano in potenza anche grazie all'accompagnamento da parte dell'organo di Ken Hensley, tastierista degli Uriah Heep. Questo disco è stato ed è tuttora il campione di incassi nella storia degli W.A.S.P.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. The Heretic (The Lost Child) – 7:22 (Blackie Lawless)
  2. The Real Me – 3:20 (Pete Townshend)The Who cover
  3. The Headless Children – 5:46 (Lawless)
  4. Thunderhead – 6:49 (Lawless – Holmes)
  5. Mean Man – 4:47 (Lawless)
  6. The Neutron Bomber – 4:10 (Lawless)
  7. Mephisto Waltz – 1:28 (Lawless)
  8. Forever Free – 5:08 (Lawless)
  9. Maneater – 4:46 (Lawless)
  10. Rebel in the F.D.G. – 5:08 (Lawless)

Tracce bonus[modifica | modifica sorgente]

  1. Locomotive Breath – 2:59 (Ian Anderson)Jethro Tull cover
  2. For Whom the Bell Tolls – 3:47 (Lawless)
  3. Lake of Fools – 5:29 (Lawless)
  4. War Cry – 5:33 (Lawless)
  5. L.O.V.E. Machine – 4:47 (Lawless) – Live
  6. Blind in Texas – 6:23 (Lawless) – Live

Set List per il tour[modifica | modifica sorgente]

  1. The Heretic (The Lost Child)
  2. The Real Me
  3. L.O.V.E. Machine
  4. Wild Child
  5. The Headless Children
  6. The Neutron Bomber
  7. I Don't Need No Doctor
  8. Thunderhead
  9. I Wanna Be Somebody
  10. Animal (Fuck Like a Beast)
  11. Mean Man
  12. 9.5. - N.A.S.T.Y.
  13. Blind in Texas

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Posizione nelle classifiche[modifica | modifica sorgente]

The Headless Children - Capitol Records

Anno Classifica Posizione
1989 Billboard 200 #48

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

La canzone The real me è una cover dell'omonima dei The Who.

La canzone Locomotive breath, inserita per la prima volta nell'edizione rimasterizzata del disco, è una cover dell'omonima dei Jethro Tull.

Spesso la canzone For whom the bell tolls, inserita per la prima volta nell'edizione rimasterizzata del disco, viene erroneamente considerata una cover dell'omonima canzone dei Metallica. Invece non è altro che una versione alternativa di The gypsy meets the boy, una delle canzoni facenti parte della rock opera The crimson idol.

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal