Telefang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Keitai Denjū Telefang (携帯電獣テレファング Keitai Denjū Terefangu?, Mostri Cellulari Telefang) è una serie di videogiochi di ruolo sviluppata dalla Smilesoft e pubblicata dalla Natsume.

La serie consiste in quattro titoli. I primi due videogiochi per Game Boy Color sono denominati Power Version (パワーバージョン Pawā Bājon?) e Speed Version (スピードバージョン Supīdo Bājon?) e distribuiti in Giappone il 3 novembre 2000. Nell'aprile 2002 sono stati prodotti due sequel della serie per Game Boy Advance, denominati Keitai Denjū Telefang 2 (携帯電獣テレファング2 Keitai Denjū Terefangu Tsū?), anche questi disponibili nelle due versioni Power e Speed.

Sebbene i videogiochi non siano mai arrivati nel mercato occidentale, i Telefang sono diventati noti a causa dei bootleg Pokémon Diamond[1] e Pokémon Jade.[2] In questi titoli sono stati inseriti vari riferimenti al mondo dei Pokémon e create finte copertine con il logo della nota serie di videogiochi, basate su Pokémon Cristallo.[2] Le copertine tuttavia mostravano Denjū non presenti del gioco: nella versione Jade è presente un personaggio del film Princess Mononoke.[3]

Trama[modifica | modifica sorgente]

I primi due titoli della serie sono ambientati nel 2020. Shigeki, il protagonista del videogioco, finisce nel mondo dei Denjū, creature particolari a cui è associato un numero. I Denjū possono essere richiamati mediante speciali telefoni cellulari chiamati D-Shot.

Nei sequel il protagonista è Kyō, un ragazzo che rischia di rimanere bloccato nel mondo dei Denjū a causa dell'avversione da parte dei Diablos nei confronti degli esseri umani.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nel 2006 Game Freak ha prodotto un videogioco della serie Pokémon denominato Pokémon Diamante per Nintendo DS.
  2. ^ a b Mark Brown, Bizarre Bootlegs - The Lighter Side of Piracy, British Gaming Blog, 29 maggio 2008
  3. ^ (EN) Actually, Piracy Can Be Pretty Hilarious

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi