Syngnathus taenionotus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pesce ago adriatico
Green pipefish.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Syngnathiformes
Sottordine Syngnathoidei
Famiglia Syngnathidae
Sottofamiglia Syngnathinae
Genere Syngnathus
Specie S. taenionotus
Nomenclatura binomiale
Syngnathus taenionotus
Canestrini, 1871
Nomi comuni
  • Pesce ago adriatico
  • pesce ago di laguna

Il Syngnathus taenionotus, Canestrini, 1871, noto in italiano come pesce ago adriatico o pesce ago di laguna, è un pesce osseo marino della famiglia Syngnathidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questo pesce ago è endemico del mar Adriatico con qualche segnalazione nel golfo del Leone, sulla costa mediterranea francese. Frequenta zone costiere ricche di vegetazione, spesso nelle salmastre delle lagune, specialmente nei prati di Zostera marina .

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La caratteristica più vistosa di questa specie è il muso tubolare molto lungo e schiacciato lateralmente, che pare la continuazione della testa (nel pesce ago comune e nel pesce ago musolungo c’è una gibbosità dietro la testa). Il muso visto lateralmente è più stretto del capo (nel pesce ago cavallino ha la stessa larghezza). La pinna dorsale è più corta della testa. Il colore è variabile tra il verde e il marrone, spesso con una linea scura più o meno continua lungo i fianchi.

La lunghezza raggiunge al massimo i 25 cm.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Poco nota, di solito si incontra in acqua aperta a pochi centimetri dal fondo e tende a non posarsi sullo stesso come altri pesci ago.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Occasionale insieme ai latterini. Non ha alcun valore alimentare.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Syngnathus taenionotus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Costa F. Atlante dei pesci dei mari italiani, Mursia, 1991 ISBN 88-425-1003-3
  • Louisy P., Trainito E. (a cura di) Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo. Milano, Il Castello, 2006. ISBN 88-8039-472-X
  • Tortonese E. Osteichthyes, Calderini, 1975

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci