Storia del Terzo Reich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Storia del Terzo Reich
Titolo originale The Rise and Fall of the Third Reich
Autore William L. Shirer
1ª ed. originale 1960
1ª ed. italiana 1962
Genere saggio
Sottogenere storico
Lingua originale inglese

Storia del Terzo Reich (titolo originale The Rise and Fall of the Third Reich) è un saggio storico del 1960 di William L. Shirer. Vi si narrano le vicende relative all'ascesa, affermazione e repentina caduta del nazismo in Germania, e della figura umana che ne fu interprete pressoché assoluto, Adolf Hitler.

Malgrado la notevole dimensione, l'opera ebbe fin dall'uscita un successo editoriale straordinario, con più di due milioni di volumi venduti nei soli Stati Uniti, venendo tradotta in molti paesi, e rimane ad oggi l'opera storiografica sul nazismo di maggior successo e diffusione, venendo ancora pubblicata a più di cinquantanni dalla prima uscita in numerose edizioni.[1]

Ha vinto il National Book Award nel 1961 nella sezione saggistica (non fiction).

Contenuto[modifica | modifica sorgente]

Il libro si apre con una premessa, in cui l'autore illustra i presupposti che hanno permesso di cimentarsi in un'opera così complessa ed ambiziosa: la messa a disposizione degli storici di una quantità di documenti straordinaria, situazione mai verificatasi prima in occasione di eventi storici di questa portata. La rapida disfatta del regime nazista ebbe infatti come conseguenza il ritrovamento e l'acquisizione da parte dei vincitori degli archivi dei più importanti centri di potere del Terzo Reich: il ministero degli Esteri, l'Esercito, la Marina, il partito nazionalsocialista e la polizia segreta (Gestapo), quasi sempre sostanzialmente intatti. Furono inoltre recuperati anche molti resoconti di colloqui e carteggi riservati, registrazioni telefoniche e diari personali di personaggi chiave, di cui particolare rilevanza assumono quelli di Joseph Goebbels, Franz Halder e Galeazzo Ciano. Grazie a questo materiale, ed attingendo ad ulteriori prove testimoniali e documentali, l'autore può così comporre un resoconto accurato degli eventi che portarono Adolf Hitler e quel gruppo di personaggi spesso alquanto pittoreschi che lo accompagnarono nella sua tragica parabola alla conquista del potere assoluto in Germania, attraverso i fasti e le miserie di uno dei regimi dittatoriali più aberranti della storia moderna.

La narrazione parte dall'infanzia di Adolf Hitler accompagnandolo nelle prime esperienze politiche, giovane e spiantato vagabondo nella Vienna del dopoguerra, e continua con la rapida ascesa a capo di un piccolo partito durante gli anni turbolenti della Repubblica di Weimar, al primo fallimentare tentativo per prendere il potere del Putsch di Monaco del 1923, passo falso che con grande abilità fu trasformato in un trampolino di lancio per una crescita inarrestabile, con cui il partito nazionalsocialista, grazie alla spregiudicata guida del suo leader, dimostratosi abilissimo nel manipolare situazioni e uomini a proprio vantaggio, riesce alla fine ad imporsi, spazzando via rapidamente qualsiasi opposizione e parvenza di democrazia. Ed ottenuto il controllo totale di tutti gli organi politici e di informazione, vengono descritti i metodi utilizzati per rafforzare e mantenere il consenso attorno alla figura mitizzata del dittatore infallibile, unica guida per un unico popolo, e come questo abbia alla fine condotto il paese all'azzardo della seconda guerra mondiale, risoltosi con il crollo totale del regime e la devastazione della Germania. Il tutto accompagnato dalla testimonianza diretta degli eventi vissuti dall'autore dall'interno del paese tedesco, almeno fino al 1940, anno della sua espulsione per sospetto spionaggio.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

  • William Lawrence Shirer, Storia del Terzo Reich-volume primo, traduzione di Gustavo Glaesser, 5ª ed., Einaudi, 1980.
  • William Lawrence Shirer, Storia del Terzo Reich-volume secondo, traduzione di Gustavo Glaesser, 5ª ed., Einaudi, 1980.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Gavriel D. Rosenfeld, The Reception of William L. Shirer's the Rise and Fall of the Third Reich in the United States and West Germany, 1960–62 in Journal of Contemporary History, vol. 29, n. 1, Sage Publications, 1995, pp. 95-128.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]