Stato maggiore della difesa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stato Maggiore della Difesa)
Stato maggiore della difesa
Stemma araldico dello stato maggiore della difesa
Stemma araldico dello stato maggiore della difesa
Descrizione generale
Nazione Italia Italia
Alleanza NATO NATO
Servizio Ministero della difesa
Tipo stato maggiore
Organo del capo di stato maggiore della difesa Comando operativo interforze
sede Palazzo Caprara, Roma
Soprannome SMD
Motto una vis
Comandanti
Comandante attuale ammiraglio Luigi Binelli Mantelli

Ministero della difesa

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Lo stato maggiore della difesa (SMD) fa parte dell'area tecnico-militare del ministero della difesa ed è rappresento dal capo di stato maggiore della difesa e dal suo staff.

Il suo funzionamento è regolato dall'art. 27 del d.lgs 15 marzo 210 n. 66 (Codice dell'ordinamento militare)

Attività e funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Lo SMD redige in bozza le linee guida della difesa italiana, le sottopone all'approvazione del capo di stato maggiore della difesa (CSMD) e, successivamente, controlla che esse vengano correttamente attuate dagli stati maggiori delle varie Forze armate, gestendo le informazioni di ritorno.

Rappresenta l'interfaccia nazionale per le varie organizzazioni internazionali (ONU, NATO, UE, ecc.) per le problematiche di argomento militare. Attua la trasformazione dello strumento militare italiano proiettando la sua attività negli anni a venire, mediante il continuo monitoraggio del contesto geopolitico globale e l'analisi strategica delle problematiche di maggior rilievo.

Predispone inoltre i testi degli accordi internazionali militari di livello strategico. Ne fanno parte ufficiali e sottufficiali appositamente selezionati dalle Forze armate di appartenenza, con un curriculum di formazione (militare e civile, a livello post-universitario per gli ufficiali) e di esperienza (sia in ambito operativo che presso gli stati maggiori di forza armata) tale da consentire loro di operare in contesti anche internazionali caratterizzati da elevatissimo tecnicismo politico - diplomatico e multilinguismo.

Ordinamento[modifica | modifica wikitesto]

È organizzato in Reparti/Uffici generali, uffici e sezioni.

Capo di stato maggiore della difesa[1]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Conferita il 11/10/2010:

Medaglia al merito di I classe della Protezione civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia al merito di I classe della Protezione civile
«Per la partecipazione all'evento sismico del 6 aprile 2009 in Abruzzo, in ragione dello straordinario contributo reso con l'impiego di risorse umane e strumentali per il superamento dell'emergenza.»
— d.p.c.m. 11 ottobre 2010, ai sensi del ai sensi dell'art.5, comma 5, del decreto del presidente del Consiglio dei ministri 19 dicembre 2008.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ministero della difesa - Organigramma

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lo stato maggiore della difesa sul sito ufficiale