Stagonopleura oculata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Diamante orecchie rosse
Stagonopleura oculata.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Estrildidae
Genere Stagonopleura
Specie S. oculata
Nomenclatura binomiale
Stagonopleura oculata
Quoy & Gaimard, 1830

Il diamante orecchie rosse (Stagonopleura oculata Quoy & Gaimard, 1830) è un uccello passeriforme della famiglia degli Estrildidi[2].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questo uccello occupa un areale piuttosto limitato, rappresentato dalla porzione sud-occidentale dell'Australia Occidentale, nell'entroterra della città di Perth. Questa specie si è adattata a vivere in un ambiente molto particolare come è la foresta di Eucalyptus marginatus con presenza di un denso sottobosco cespuglioso e di radure erbose sparse: in particolare, il diamante orecchie rosse popola i canyon e le zone pianeggianti, mentre è quasi del tutto assente dalle aree montuose.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Misura fino a 12 cm di lunghezza, coda compresa, per un peso che va dagli 8 ai 14 grammi.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un uccello dall'aspetto arrotondato, munito di un forte becco conico, piuttosto simile per forma e colorazione al congenere diamante coda di fuoco.
La colorazione è grigio-olivacea su testa, dorso, ali e coda, con presenza di striature brune su queste ultime tre parti: il petto è bianco con striature nere, mentre le penne di fianchi e ventre sono bianche con un largo orlo nero, dando a queste due parti un caratteristico aspetto a mosaico. Il codione è di colore rosso carminio, così come rossa è una macchia situata poco dietro gli occhi, alla quale la specie deve il proprio nome comune: dai lati del becco, che è rosso, parte una banda nera che raggiunge gli occhi, bruno scuri con presenza di cerchio perioculare bianco-bluastro, a formare una mascherina. Le zampe sono di colore carnicino-grigiastro.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli che vivono in piccoli gruppi familiari, che passano la maggior parte del tempo fra i cespugli, scendendo piuttosto raramente in campo aperto e rifugiandosi nel folto della vegetazione arborea per riposare durante la notte, in nidi appositamente costruiti. Questi uccelli sono stanziali, tuttavia soprattutto i giovani tendono ad effettuare piccoli spostamenti alla ricerca di territori da colonizzare attorno al primo anno di vita.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Il diamante orecchie rosse è un uccello fondamentalmente granivoro, che si nutre principalmente di semi di graminacee e casuarina: soprattutto durante il periodo riproduttivo, la dieta (che può comprendere anche bacche, frutti e germogli) può comprendere anche piccoli insetti volanti.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione riproduttiva coincide con la primavera australe, estendendosi pertanto fra agosto e novembre.
Ambedue i sessi collaborano alla costruzione del nido, che ha forma ellittica, misura fino a 40 cm, presenta un lungo tunnel d'accesso ed è composto da fili d'erba e foglie: esso viene ubicato sui rami terminali degli eucalipti, fra gli otto e i trenta metri d'altezza dal suolo. Al suo interno la femmina depone 4-6 uova bianche, che ambedue i sessi si alternano a covare (incubandole per circa un'ora e mezza ciascuno, salvo poi dormire assieme nel nido durante la notte) per circa venti giorni: i nidiacei vengono accuditi da entrambi i genitori per circa venti giorni, dopodiché rimangono nei pressi del nido per almeno altre tre settimane, tornandovi a dormire durante la notte e chiedendo sporadicamente l'imbeccata ai genitori, prima di allontanarsene definitivamente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Stagonopleura oculata in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Estrildidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 10 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]