Sivaš

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sivaš
Sivash, Ukraine.jpg
Immagine satellitare del Sivaš
Parte di Mar d'Azov
Stato Ucraina Ucraina
Oblast Crimea
Cherson
Coordinate 46°05′N 34°20′E / 46.083333°N 34.333333°E46.083333; 34.333333Coordinate: 46°05′N 34°20′E / 46.083333°N 34.333333°E46.083333; 34.333333
Dimensioni
Superficie 2.560 km²
Lunghezza 200 km
Larghezza 35 km
Profondità massima 3 m
Profondità media 0,5–1 m
Idrografia
Salinità 22-87‰
Mappa di localizzazione: Ucraina
Sivaš
Soldati sovietici in Sivaš, 1943

Il Sivaš o Lago di Sivaš o Mare Marcio (in ucraino Сиваш Syvash o Гниле Море Hnyle More, in russo Сиваш Sivash o Гнилое Море Gniloye More, in Tataro di Crimea Sıvaş o Çürük Deñiz) è un sistema di baie di grande superficie ad ovest del Mar d'Azov, che divide la Crimea dalla terraferma ucraina. A causa della scarsa profondità e dell'elevata concentrazione salina delle sue acque, causata dalla forte evaporazione, viene chiamato mare marcio (Гнилое Море) L'intera superficie acquatica del Sivaš ammonta a circa 2.560 km² ed il territorio totale, comprensivo delle numerose isole, a circa 10.000 km². La sua massima estensione in direzione est-ovest è di circa 200 km, mentre quella in direzione nord-sud giunge solo a 35 km. La profondità massima delle acque del Sivaš non supera i 3 metri ed il fondo è coperto da uno strato spesso da uno a dieci metri di sedimenti salini e carbonici. In estate la superficie acquatica si riscalda gradualmente emettendo uno sgradevole odore, il che dà conto del nome attribuitogli di mare marcio. Emergono così in questa stagione larghe superfici asciutte che appaiono come un deserto salino.

Isole e dintorni del Sivaš sono piatti, umidi ed acquitrinosi. Ad est il corridoio di Tschongar divide il Sivaš in Sivaš orientale e Sivaš occidentale. Presso Genitschesk il Sivaš viene separato dal Mar d'Azov dalla linea Arabat-Nehrung lunga 110 km. Il valore economico del Sivaš consiste principalmente nelle saline.

Nel corso della storia il Sivaš costituì più volte, per gli invasori della Crimea, un ostacolo insormontabile, cosicché le battaglie si svolsero prevalentemente sull'istmo di Perekop. Nel corso della guerra russo-turca del 1735-1739 su questa striscia di terra si confrontarono le truppe ottomane, asserragliate in una serie di fortificazioni erette lungo questa linea, contro quelle russe dei generali Leontiew e, successivamente, Lacy, con il successo che arrise a quest'ultimo, il quale invase così la Crimea. Durante la guerra civile russa (1920) riuscì anche all'Armata Rossa di dilagare nella Crimea attraverso il corridoio di Tschongar.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ucraina Portale Ucraina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ucraina