Sindacato Autonomo di Polizia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SAP
Sindacato Autonomo di Polizia
Segretario Nicola Tanzi
Presidente Gianni Tonelli
Coordinatore Giuseppe Calderone
Stato Italia Italia
Fondazione 1º aprile 1981
Sede Via Cavour, 256, 00184 Roma
Internazionale Comitato Europeo dei Sindacati di Polizia
Basi confederali (in tutta Italia)
Iscritti 20. 000 aderenti (su circa 100. 000 poliziotti in tutta italia)
Sito web Sindacato Autonomo di Polizia

Il Sindacato Autonomo di Polizia (SAP) è un'organizzazione di rappresentanza del personale della Polizia di Stato.

Attualmente conta che conta 20.000 aderenti (su circa 100.000 poliziotti in tutta Italia).[senza fonte]

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Venne creato nell'aprile del 1981, dopo l'emanazione della legge 1º aprile 1981 n. 121 che realizzò la smilitarizzazione e la trasformazione del Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza.

Il SAP, inoltre, è fondatore e membro permanente del Comitato Europeo dei Sindacati di Polizia (C.E.S.P.), al quale aderiscono altre associazioni sindacali autonome di Polizia, che rappresenta oltre 300 000 poliziotti europei.

Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

Le sue strutture locali sono diffuse in ogni città d'Italia.

La sede nazionale è ubicata a Roma dove operano il Segretario Generale, due Segretari Generali Aggiunti, tre Segretari Nazionali, e il Portavoce Nazionale.

Gli organi di direzione sono il Consiglio Nazionale e l'Esecutivo Nazionale. Gli organi di garanzia sono: il Presidente, affiancato dal Vicepresidente, i sindaci ed i probiviri.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]