Cisal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cisal Confederazione italiana sindacati autonomi lavoratori
Segretario Francesco Cavallaro
Stato Italia Italia
Fondazione 1957
Sede via Torino, 95 - Roma
Internazionale Confederazione europea dei sindacati indipendenti
Iscritti 1.700.000
Sito web [1]

La CISAL è la Confederazione italiana sindacati autonomi lavoratori.

Nasce il 24 ottobre del 1957 a Roma, frutto della fusione di numerose organizzazioni sindacali del settore del parastato, enti locali, bancari, elettrici e metalmeccanici.

Tradizionalmente forti nella scuola, negli anni settanta hanno imposto la loro egemonia all’interno di vari comparti statali quali trasporti ferroviari, trasporti aerei con prevalenza nelle regioni centro-meridionali.

Questa organizzazione sindacale, inserita in un quadro di relazioni internazionali, è volta alla rappresentanza degli interessi e delle rivendicazioni di lavoratori appartenenti a vari settori produttivi.

Nella qualità di socio fondatore, la CISAL fa parte della Confederazione europea dei sindacati indipendentiCESI – con sede a Bruxelles. Confederalità, autonomia, vocazione europea: con queste caratteristiche la CISAL, con circa 1.700.000 iscritti, fortemente radicata in tutte le categorie del mondo del lavoro, si propone al confronto con tutte le parti istituzionali.

Attuale segretario generale è Francesco Cavallaro che guida il sindacato dal dicembre 2002. Nato in Calabria è responsabile per le politiche organizzative confederali; è inoltre segretario nazionale della FNASLA-CISAL (Federazione nazionale autonoma sindacati lavoratori agricoli), giornalista pubblicista iscritto all'Ordine nazionale dei giornalisti della Calabria e componente della Commissione centrale per l'impiego presso il Ministero del Lavoro.

Federazioni aderenti[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]