Shinuy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Nella Halakhah, shinuy (in ebraico: שינוי?, anche con altra ortografia, per es. scinui) è un metodo non convenzionale di eseguire un atto che è normalmente vietato, quando ci può essere giustificazione per l'esecuzione di tale atto, per esempio, quando vi è necessità medica. Uno shinuy viene generalmente eseguito quando non c'è un totale pericolo di vita, ma un pericolo minore, come per esempio un rischio agli arti o alla vista, o simili.

Uno shinuy trasforma un atto che è biblicamente vietato in uno che è vietato rabbinicamente, rendendolo in tal modo meno grave. Ciò può essere fatto eseguendo l'atto in un modo che lo renda più difficile o meno pratico.[1]

Esempi di shinuy comprendono sollevare il microfono del telefono col gomito o spingere dei tasti con le nocche della mano.[2]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fred Rosner, Biomedical Ethics and Jewish Law, 2001, ISBN. URL consultato il 01/05/2013.
  2. ^ Nachman Schachter, Guide to Halachos, Complete (1 & 2), 2007, ISBN. URL consultato il 01/05/2013.
Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ebraismo