Serart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serart

Artista Serj Tankian, Arto Tunçboyacıyan, (accreditati come Serart)
Tipo album Studio
Pubblicazione 6 marzo 2003[1]
21 aprile 2009 (Deluxe Edition)
Durata 44 min : 04 s
Dischi 1
Tracce 16
Genere Rock sperimentale[1]
Etichetta Serjical Strike, Columbia
Produttore Serj Tankian, Arto Tunçboyacıyan
Formati CD+DVD, LP, download digitale[2]
Serj Tankian - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2007)
Arto Tunçboyacıyan - cronologia
Album precedente
(2001)

Serart è un album in studio nato dalla collaborazione tra il cantautore statunitense Serj Tankian e l'artista turco Arto Tunçboyacıyan e pubblicato il 6 maggio 2003 dalla Serjical Strike Records, etichetta discografica fondata da Tankian.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Oltre ai brani presente nel CD, l'album contiene anche un DVD intitolato Sun Angle Calculator, che mostra un documentario sulla realizzazione del disco.

Il 21 aprile 2009 il disco è stato ristampato con l'aggiunta di due brani.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Intro – 0:38 (Serj Tankian)
  2. Cinema – 3:59 (Serj Tankian)
  3. Devil's Wedding – 4:08 (Arto Tunçboyacıyan)
  4. The Walking Xperiment – 3:33 (Serj Tankian)
  5. Black Melon – 3:36 (Arto Tunçboyacıyan)
  6. Metal Shock – 0:31 (Arto Tunçboyacıyan)
  7. Save the Blonde – 3:14 (Serj Tankian)
  8. Love Is the Peace – 2:32 (Arto Tunçboyacıyan)
  9. Leave Melody Counting Fear – 3:45 (Serj Tankian)
  10. Gee-Tar – 1:11 (Serj Tankian)
  11. Claustrophobia – 1:36 (Serj Tankian)
  12. Narina – 5:31 (Arto Tunçboyacıyan, Jenna Ross)
  13. Zumba – 0:53 (Arto Tunçboyacıyan)
  14. Facing the Plastic – 3:46 (Serj Tankian)
  15. If You Can Catch Me – 1:03 (Arto Tunçboyacıyan)
  16. I Don't Want to Go Back Empty-Handed – 4:08 (Arto Tunçboyacıyan)
Tracce bonus nella Deluxe Edition
  1. Facing the Plastic (Mindless Self Indulgence Remix) – 3:56 (Serj Tankian, James Euringer)
  2. Narina (Bill Laswell Remix - Radio Edit) – 3:50 (Arto Tunçboyacıyan, Jenna Ross)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Serart in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 3 settembre 2013.
  2. ^ Serart, iTunes.it. URL consultato il 26 gennaio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock