Sanxia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sanxia
città
三峽鎮
Sanxia – Veduta
Dati amministrativi
Stato Taiwan Taiwan
Provincia Taipei
Contea Divisione amm grado 2 mancante (man)
Sindaco Ke Cing Chang (柯慶長)
Territorio
Coordinate 24°56′N 121°22′E / 24.933333°N 121.366667°E24.933333; 121.366667 (Sanxia)Coordinate: 24°56′N 121°22′E / 24.933333°N 121.366667°E24.933333; 121.366667 (Sanxia)
Superficie 191,45 km²
Abitanti 101 839 (maggio 2010)
Densità 531,94 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 237
Prefisso 02
Fuso orario UTC+8
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Taiwan
Sanxia
Sanxia – Mappa
Sito istituzionale

Sanxia (cinese tradizionale: 三峽鎮; cinese semplificato: 三峽镇; pinyin: Sānxiá Zhèn; poj: Sam-kiap-tìn) è una città di Taiwan, situata nella parte sudoccidentale della contea settentrionale di Taipei. Il 25 dicembre 2010, l'intera contea diventerà una megalopoli di nome Xinbei, mentre Sanxia diventerà un distretto mantenendo lo stesso nome[1].

Il vecchio nome della città (三角湧, poj: Saⁿ-kak-éng, letteralmente flutto triangolare) si riferisce all'incontro dei tre fiumi Tahan, Sanxia ed il fiume orizzontale (橫溪). Nel 1920, il governo giapponese che dominava Taiwan ha designato Sanxia come area amministrativa, dandole il nome di Sankyo 三峽 (romaji: Sankyō; poj: Sam-kiap), che significa Tre Gole.

Istruzione[modifica | modifica sorgente]

Università[modifica | modifica sorgente]

Scuole superiori[modifica | modifica sorgente]

  • Scuola superiore Ming-De (縣立明德高中)
  • Liceo Tsz-Shiou (辭修高中)

Scuole medie[modifica | modifica sorgente]

  • Scuola media Sanxia (縣立三峽國中)
  • Scuola media Ansi (縣立安溪國中)

Altro[modifica | modifica sorgente]

  • Ufficio Preparatorio per la Pianificazione degli Obiettivi dell'Accademia Nazionale per la Ricerca dell'Istruzione

Turismo[modifica | modifica sorgente]

  • Tempio Zushi (袓師廟)- È il più importante sito religioso della città. Costruito nel 1769 dai fuggiaschi provenienti dalla provincia cinese del Fujian, è stato ricostruito tre volte. L'ultima ricostruzione, iniziata nel 1947, ha riportato alla luce uno dei capolavori del rinomato artista locale Li Meishu.
  • Strada Vecchia Minquan (民權老街) - Strada commerciale costruita durante l'invasione giapponese, Minquan è un esempio molto ben preservato dell'architettura coloniale giapponese del tempo. La strada è colma di negozi che vendono pezzi d'arte, ceramica e specialità gastronomiche locali, tra le quali il più apprezzato è il Cornetto Corno di Bue.
  • Gara dei Maiali di Dio (神豬) - È l'evento più importante che si tiene al tempio Zushi durante le celebrazioni del capodanno cinese. Durante la festa, gli allevatori competono per giudicare chi durante l'anno ha cresciuto il maiale più grasso. Quest'ultimo viene poi sacrificato al dio taoista locale, Zushi-Ye (祖師爺). Contro ogni battaglia degli attivisti per i diritti animali, il tempo Zushi è rimasto uno dei pochi a Taiwan nei quali si pratica ancora questa antica tradizione[2].
  • Festival della tintura indaco di Sanxia - È una celebrazione del passato di Sanxia come maggior centro di tintura della Taiwan settentrionale.

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

  • Automobile — Sanxia è attraversata dalla superstrada No. 3, alla quale si accede attraverso l'interscambio San-ying.
  • Autobus — Da Taipei vi giungono gli autobus 702, 703, 705, 706, da Taoyuan e da Yingge l'autobus blu 19.
  • Treno — Sanxia non ha una propria stazione ferroviaria, tuttavia vi è un servizio di bus navetta da e per la stazione dei treni di Yingge, appena attraversato il fiume Sanxia.
  • Metropolitana — Sanxia è accessibile attraverso la linea Bannan della metropolitana di Taipei, in direzione di Yongning (永寧). All'uscita 1 della metropolitana, l'autobus 916 collega Sanxia all'autostrada 3.

Gallery[modifica | modifica sorgente]

Referenze[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Taiwan Headlines - Il sindaco di Kaohsiung cercherà la rielezione dopo la fusione
  2. ^ Rabbia durante Il maiale più pesante di Taiwan BBC News. 3 settembre 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]