Russulaceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Russulaceae
Russula emetica.jpg
Russula emetica
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Phylum Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Russulales
Famiglia Russulaceae
Generi

Le Russulaceae sono una famiglia di funghi appartenente all'ordine delle Russulales. Le specie di questa famiglia hanno gambi friabili, gessosi, che si rompono in maniera netta, come una carota ma con carne porosa. Dal punto di vista microscopico le cellule non sono tutte ife allungate e sottili, cosa che conferisce loro resistenza ed un aspetto più fibroso alla rottura. La carne, invece, contiene anche molte grosse cellule sferiche (sferocisti), che le conferiscono una maggior consistenza.

Generi[modifica | modifica wikitesto]

I due generi più conosciuti sono:

  • Il genere Lactarius, caratterizzato da funghi con cappelli e gambi che, al tocco o al taglio, essudano una sostanza lattiginosa ("il lattice"), ed in gran parte micorrizici. Il lattice può essere arancio, rosso, lilla, bianco e giallo e può mutare il suo colore finale dopo l'esposizione all'aria.

Altri generi delle Russulaceae sono il Boidinia, il Cystangium, il Multifurca, il Pseudoxenasma e il Zelleromyces.

Caratteristica consistenza della carne[modifica | modifica wikitesto]

Gambo rotto di Lactarius vellereus
Gambo rotto di Suillus variegatus

Una caratteristica importante che distingue le Russulaceae dagli altri tipi di funghi è la consistenza del gambo. Nelle Russula e Lactarius, esso si rompe come la polpa di una mela, mentre in gran parte delle altre famiglie si sfibra. Le immagini mettono a confronto il gambo rotto di un Lactarius vellereus con quello di Suillus variegatus, appartenente alla famiglia delle Boletaceae.

Parassiti[modifica | modifica wikitesto]

I Lactarius e i Russula sono spesso parassitati dal Hypomyces lactifluorum. Questo ascomycota rimpiazza la carne del fungo ospite, rendendolo commestibile, anche se può diventare piccante se l'ospite è una specie tipo il Lactarius piperatus. Questi funghi possono anche essere parassitati dal Monotropa uniflora, una pianta microeterotrofa a cui manca clorofilla.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia