Lactarius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lactarius
Lactarius deliciosus.jpg
Lactarius deliciosus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Russulales
Famiglia Russulaceae
Genere Lactarius
Pers., 1797
Specie
  • vedi testo

Lactarius Pers., 1797 [come Lactaria] [nom. cons.], Tentamen Dispositionis Methodicae Fungorum 63 (1797).

Al genere Lactarius appartengono funghi che, al taglio, presentano la secrezione di un lattice di colore variabile, dal bianco candido all'aranciato oppure al rosso intenso.
Il gambo è gessoso ed ha una struttura granulare non fibrosa.

Orangebrauner Milchling.jpeg

Specie di Lactarius[modifica | modifica wikitesto]

La specie tipo del genere è il Lactarius piperatus (L.) Pers. (1797).

Si elencano di seguito altre specie appartenenti al genere Lactarius:

Lactarius salmonicolor cucinati alla griglia

Commestibilità delle specie[modifica | modifica wikitesto]

Discreta.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Basso, M.T.B. (1999). Lactarius Pers. Fungi Europaei N° 7. Alassio-SV.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dal colore del lattice è possibile valutare la commestibilità dei Lattari: quelli con lattice bianco al taglio possono provocare disturbi gastro-intestinali, mentre sono quasi tutti commestibili quelli con lattice color rosso oppure arancione.
  2. In alcune regioni d' Italia vengono consumate alcune specie tossiche (o leggermente tossiche) dopo cottura prolungata. Altre volte singoli esemplari di queste specie vengono cucinati nel misto come condimento (per via del sapore piccante). Tale pratica è comunque da scoraggiare nel modo più assoluto, perché può comportare rischi per la salute.

Commons[modifica | modifica wikitesto]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia