Agaricomycetes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Agaricomycetes
Agaricales.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes Doweld, 2001
Ordini

Agaricomycetes Doweld, Prosyllabus Tracheophytorum. Tentamen Systematis Plantarum Vascularium (Tracheophyta): LXXVIII (2001)[1]

È una classe che contiene circa 16.000 specie di funghi (53% dei basidiomiceti conosciuti) tra le quali gran parte di quelle un tempo incluse nei vecchi taxa Gasteromycetes e Homobasidiomycetes.

Il taxon è pressoché identico a quello definito per gli Homobasidiomycetes da Hibbett & Thorn[2]) con l'inclusione di Auriculariales e Sebacinales.[3]

Tutti i membri di questa classe producono basidiocarpi che vanno da piccole coppe di pochi millimetri fino a giganteschi polipori di più di un metro di diametro e più di 130 kg. Il gruppo include anche i più vecchi organismi comparsi sulla Terra: è stato stimato che un micelio di Armillaria gallica si estenda su 150 m2 (37 acri) con una massa di 10 kg ed un'età di 1 500 anni.[4]

Quasi tutte le specie sono terrestri e poche acquatiche, presenti in una vasta gamma di ambienti dove svolgono in gran parte la funzione di demolitori, specialmente del legno. Alcune specie, comunque, sono patogene o parassite ed altre simbionti instaurano rapporti ectomicorrizici con alberi nei boschi.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

L'albero filogenetico della classe Agaricomycetes comprende:[5]

Inoltre, questi taxa appartengono alla classe Agaricomycetes ma non è stata ben definita la loro collocazione:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Agaricomycetes in Index Fungorum, CABI Bioscience.
  2. ^ Hibbett, D.S. & R.G. Thorn in McLaughlin, D.J. et al. (eds) (a cura di), The Mycota, Vol. VII. Part B., Systematics and Evolution, Berlin, Springer-Verlag, 2001, pp. 121–168.
  3. ^ Hibbett, D.S., et al., A higher level phylogenetic classification of the Fungi in Mycological Research, vol. 111, nº 5, marzo 2007, pp. 509–547, DOI:10.1016/j.mycres.2007.03.004.
  4. ^ Smith, M. et al., The fungus Armillaria bulbosa is among the largest and oldest living organisms in Nature, vol. 356, 1992, pp. 428–431, DOI:10.1038/356428a0.
  5. ^ NCBI Taxonomy Browser. URL consultato il 13-07-2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) David S. Hibbett, Agaricomycetes in Tree of Life. URL consultato il 22.10.2009.
micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia