Rallus elegans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rallo re
KingRail23.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Gruiformes
Famiglia Rallidae
Genere Rallus
Specie R. elegans
Nomenclatura binomiale
Rallus elegans
Audubon, 1834

Il rallo re (Rallus elegans Audubon, 1834) è un uccello della famiglia dei Rallidi originario delle regioni orientali e centrali del Nord e del Centroamerica[2].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente vengono riconosciute tre sottospecie di rallo re[2]:

Dove gli areali si sovrappongono, il rallo re si incrocia con il rallo beccolungo (R. longirostris); ciò ha spinto alcuni ricercatori a classificare i due ralli come un'unica specie.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il rallo re, con una lunghezza di 38–48 cm e un peso di 305-370 g, è il Rallide più grande del Nordamerica. È caratterizzato da un lungo becco leggermente incurvato all'ingiù; gli adulti sono di colore marrone sul dorso e bruno-ruggine su faccia e petto, mentre la sommità del capo è marrone scura. La gola è bianca, il petto chiaro e i fianchi striati. Gli esemplari immaturi hanno la testa di colore marrone chiaro e il dorso e le ali di un marrone più scuro di quello degli adulti.

Il suo richiamo più caratteristico è costituito da una sorta di grugnito di bassa intensità.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Nidifica nelle paludi delle regioni orientali del Nordamerica. Gli esemplari presenti lungo le coste sud-orientali degli Stati Uniti sono stanziali, mentre altri migrano verso le regioni meridionali degli Stati Uniti e il Messico; in Canada la specie è presente solamente nelle regioni meridionali dell'Ontario.

Il rallo è ancora comune in alcune aree costiere, sebbene nell'entroterra sia divenuto più raro a causa della distruzione dell'habitat.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie va in cerca di cibo nelle acque basse, spesso ove la vegetazione è più fitta, e si nutre prevalentemente di insetti acquatici e crostacei.

Il nido è costituito da una piattaforma rialzata fatta di vegetazione palustre, riparata dalla volta degli alberi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Rallus elegans in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Rallidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 12 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli