Ragenoldo del Maine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ragenoldo
conte del Maine
In carica 878 - 885
Predecessore Goffredo
Successore Ruggero I
Altri titoli Marchese di Neustria contro i Vichinghi
Morte 885

Ragenoldo di Neustria, in francese Ragenold ou Raino (nella prima metà del secolo IX – 885) fu conte di Herbauges dall'852 e poi fu il quinto conte del Maine della famiglia dei Rorgonidi e fu anche marchese di Neustria, dall'878 alla sua morte.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Non si conosce l'esatta ascendenza di Ragenoldo, si sa solo che discendeva da un ramo collaterale della famiglia dei Rorgonidi e si presume che il padre fosse il conte Rinaldo di Herbauges.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'878, alla morte del cugino, Goffredo I, conte del Maine e marchese di Neustria, dato che i suoi figli erano troppo giovani, Ragenoldo d'Herbauges, discendente da un ramo laterale della casa dei Rorgonidi, fu insignito dei suoi titoli.

Il titolo di marchese[1] di Neustria, era doppio, uno per combattere i Bretoni, ed uno per combattere i Vichinghi, quello conferito a Ragenoldo, che dovette tenere a bada i Vichinghi, che in quel periodo si stavano stanziando alla foce del fiume Schelda.

Si ha notizia di una vittoria riportata nella battaglia di Brillac[2], in cui Ragenoldo combatté a fianco del conte di Poitiers

Sino all'882 i Vichinghi della Schelda avevano privilegiato gli attacchi verso la Frisia e la valle del Reno, ma da quell'anno iniziarono a riversarsi verso Reims, devastando il circondario e l'anno dopo presero Amiens, devastando il distretto compreso tra i fiumi Senna e Oise. Il re dei Franchi occidentali, Carlomanno, allora venne a patti e i Vichinghi lasciarono la Normandia per l'Inghilterra dopo aver ricevuto 12.000 libbre d'argento.

Dopo la morte (dicembre 884) di Carlomanno i Vichinghi si sentirono sciolti dall'impegno assunto ad Amiens e nella primavera dell'885, tornarono in Normandia e il 25 luglio espugnarono Rouen e si diressero su Parigi. Secondo gli Annales Vedastini, Ragenoldo allora, assieme ad altri, accorse a Rouen[3] e colse di sorpresa i Vichinghi intenti al saccheggio, ma questi ultimi ebbero la meglio[3], e durante i combattimenti, Ragenoldo trovò la morte.
Essendo morto senza discendenza, il titolo di marchese di Neustria andò ad Enrico di Franconia, la contea del Maine venne assegnata a Ruggero († 900), un nobile franco, marito di Rotilde, figlia del re di Francia, il carolingio, Carlo il Calvo, mentre i Rorgonidi non furono considerati.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Non si sa se Ragenoldo fosse sposato o meno, ma di lui non si conosce discendenza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il marchesato di Neustria era stato istituito dal re dei Franchi occidentali, Carlo il Calvo, nell'861, ed era diviso in due zone, una a sud ovest per combattere i Bretoni, affidata a Roberto il Forte, mentre l'altra era a nord est, per combattere i Vichinghi fu affidata ad Adalardo il Siniscalco.
  2. ^ Lo storico, Robert Favreau, in Histoire du Poitou et des Pays charentais: Deux-Sèvres, Vienne, Charente, Charente-Maritime, Clermont-Ferrand, Éditions Gérard Tisserand, 2001, p 132.
  3. ^ a b (LA) Annales Vedastini, pag 322

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

  • René Poupardin, I regni carolingi (840-918), cap. XIX, vol. II (L'espansione islamica e la nascita dell'Europa feudale) della Storia del Mondo Medievale, pp. 582-634.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Conte del Maine Successore Blason département fr Sarthe.svg
Goffredo I 878885 Ruggero I
Predecessore Marchese di Neustria contro i Vichinghi Successore
Goffredo I 878885 Enrico di Franconia