Quercus coccinea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Quercus coccinea
Quercus coccinea1.jpg
Quercus coccinea
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fagales
Famiglia Fagaceae
Genere Quercus
Specie Q. coccinea
Nomenclatura binomiale
Quercus coccinea
Münchh.

Quercus coccinea Münchh. è una quercia originaria degli Stati Uniti, introdotta in Europa alla fine del '600.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Albero a tronco esile e corteccia grigia con poche fessure, cima arrotondata, raggiunge i 20 metri con una crescita molto lenta (a 20 anni raggiunge i 7 m).

Le foglie profondamente lobate di 10/16 cm sono lucide su entrambe le pagine; di un bel verde scuro sulla pagina superiore, diventano scarlatte in autunno.

Molto decorativa per i suoi colori, si adatta a qualsiasi tipo di terreno.

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

I semi di Q.coccinea sono di media dimensione, dimensione e morfologia che molto si avvicinano a quelli di una comune nocciola. Il tegumento appare rozzamente striato, alternando strisce brune a strisce bordò. Per la germinazione è necessario stratificare il seme, stratificazione che richiede tempi piuttosto brevi (si parla di circa una ventina di giorni) a freddo artificiale (frigorifero) o naturale (esterno). Allorquando la radichetta emergerà dall'apice inferiore del seme, anche la semina potrà avvenire.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Quercus coccinea in The Plant List. URL consultato il 18 maggio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica