Produzione snella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
IMPIANTI INDUSTRIALI
Produzione industriale
Progettazione di prodotto
Progettazione di processo
Progettazione di sistema
Produzione snella.png

Il termine produzione snella (dall'inglese lean manufacturing o lean production) identifica una filosofia industriale ispirata al Toyota Production System, che mira a minimizzare gli sprechi fino ad annullarli.

I principi Lean:

  • eliminare lo spreco;
  • specificare precisamente il valore dalla prospettiva del cliente finale;
  • identificare chiaramente il processo che consegna valore al cliente (cosiddetto value stream), ed eliminare le fasi che non aggiungono valore;
  • produrre le rimanenti fasi che aggiungono valore in un flusso senza interruzione, organizzando le interfacce tra differenti fasi;
  • lasciare che sia il cliente a tirare il processo (demand pull) – non produrre niente fino a che non ce ne sia bisogno, poi produrre questo velocemente;
  • perseguire la perfezione tramite continui miglioramenti.

Il processo produttivo, quindi, viene trattato in modo globale al fine di ridurre al massimo la complessità della produzione puntando sulla sua flessibilità coinvolgendo fin dall'inizio tutte le funzioni aziendali, potremmo così individuare alcuni settori:

  • progettazione: il prodotto viene studiato considerando i problemi inerenti alla sua produzione (DFX) evitando la sua riprogettazione cioè gli sprechi dovuti al non essere riusciti a "fare bene fin dalla prima volta"
  • produzione: just in time
  • valorizzazione: "qualità totale" TQM di W. Edwards Deming

Gli sprechi che si cerca di annullare sono i più vari. Nella produzione snella si possono ricordare:

  • sprechi di materie prime
  • sprechi dovuti a tempi morti
  • giacenze di magazzino inutilizzate
  • sprechi di sovrapproduzione
  • sprechi legati a carenze nei processi
  • trasporti inutili
  • prodotti difettosi

Il termine lean production è stato coniato dagli studiosi Womack e Jones nel loro libro "La macchina che ha cambiato il mondo", in cui i due studiosi hanno per primi analizzato in dettaglio e confrontato le prestazioni del sistema di produzione dei principali produttori mondiali di automobili con la giapponese Toyota, rivelando le ragioni della netta superiorità di quest'ultima rispetto a tutti i concorrenti.

La lean production è dunque una generalizzazione e divulgazione in occidente del sistema di produzione Toyota (o Toyota Production System - TPS), che ha superato i limiti della produzione di massa (sviluppato da Henry Ford e Alfred Sloan) applicata allora (e ancora oggi) dalla quasi totalità delle aziende occidentali.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Womack, James P., Jones, Daniel T., and Roos, Daniel (1991), The Machine That Changed the World: The Story of Lean Production, HarperBusiness, 2003, ISBN 0060974176 - versione italiana: La macchina che ha cambiato il mondo, BUR Supersaggi, 1999, ISBN 8817116157
  • Womack James P., Jones Daniel T., Lean Thinking. Come creare valore e bandire gli sprechi, Milano, Guerini e Associati, 2006. ISBN 88-7802-848-7.
  • Womack James P., Jones Daniel T., Lean Solutions. La produzione snella incontra il consumo snello, Milano, Guerini e Associati, 2009. ISBN 978-88-6250-153-8.
  • Luciano Attolico, "Innovazione Lean. Strategie per valorizzare persone, prodotti e processi", Milano, Hoepli, 2012.
  • Liker Jeffrey, Attolico Luciano, Toyota Way: 14 principi per la rinascita del sistema industriale italiano 2014, Milano, Hoepli, 2014. ISBN 978-88-203-5997-3.

. Bernardo Nicoletti, "La metodologia del Lean € Digitize", Milano, FrancoAngeli, 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria