Personaggi di Cenerentola (Disney)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giac e Gas

In questo articolo vengono elencate le informazioni sui personaggi del Classico Disney del 1950 Cenerentola e i suoi sequel.

Cenerentola[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Cenerentola (Disney).

Giac e Gas[modifica | modifica wikitesto]

Giac (Jaq) e Gas (Gus) sono due topi che servono da spalle a Cenerentola. Giac è un topolino e fa parte degli animaletti che Cenerentola accudisce nel suo castello. Gas è un topolino che viene trovato in una gabbia per topi all'inizio del cartone, salvato da Cenerentola e vestito. All'inizio molto spaventato, viene convinto da Giac che non tutti gli umani sono cattivi, basti pensare alla ragazza che lo ha salvato. La fanciulla lo chiama Gastone, abbreviato in Gas, ma data la sua stazza prorompente Giac decide che sarà Gas. Davanti a tutti cerca di mostrarsi spavaldo e attaccabrighe, ma appena si trova davanti ad una situazione pericolosa o scappa o si rannicchia spaventato. I due simpatici topolini fanno qualche apparizione anche nei fumetti della Disney, in particolare come ospiti della fattoria di Nonna Papera. La loro prima apparizione è nella storia di Bill Walsh e Floyd Gottfredson, "Topolino buffone del re", dove, con l'aiuto di Topolino, liberano l'immaginario staterello di Topolitamia ("Mousepotamia" in originale) dal tiranno Maschera di Ferro. Alla fine della storia diverranno rispettivamente Presidente e Vicepresidente dello stato. Curiosamente in questa storia i due topini hanno la stessa altezza di Topolino, mentre nelle loro successive apparizioni avranno le dimensioni dei comuni topi zoomorfi.

Lady Tremaine[modifica | modifica wikitesto]

Lady Tremaine è l'antagonista principale del franchise, matrigna della protagonista.

In Cenerentola, Lady Tremaine è introdotta nel film quando il padre di Cenerentola, un nobile vedovo, capisce che la figlia ha bisogno delle cure di una madre e per questo sposò Lady Tremaine, una vedova di nobile famiglia. La donna ha due figlie vicine d'età a Cenerentola: Genoveffa (la maggiore) e Anastasia (la minore). Lady Tremaine possiede un gatto di nome Lucifero. Lady Tremaine inizialmente è gentile con Cenerentola, almeno fino alla morte del nuovo marito, quando mostra la sua natura di donna perfida, crudele ed egoista, determinata a favorire gli interessi suoi e delle sue figlie a discapito di Cenerentola, la cui bellezza sfigurava il brutto aspetto di Anastasia e Genoveffa. Per nasconderla dai pretendenti la obbliga persino a diventare serva nella sua stessa casa. Nel corso del film, Lady Tremaine ferisce moralmente Cenerentola in varie occasioni, e cerca di evitare invano che ella sposi il principe.

La sua seconda apparizione fu nel seguito direct-to-video Cenerentola II: Quando i sogni diventano realtà (2002). In questo film ha un ruolo marginale, ed è perlopiù impegnata a impedire ad Anastasia, innamorata di un fornaio, di accompagnarsi a un plebeo.

La sua ultima apparizione è nel secondo seguito, Cenerentola: il gioco del destino (2007). Questa volta, ella riesce a impadronirsi della bacchetta magica della Fata Smemorina, rubata da Anastasia. La matrigna usa la magia per tornare indietro nel tempo e per far calzare la scarpetta di cristallo ad Anastasia. Il Principe si accorge che Anastasia non è la fanciulla che ha danzato con lui al ballo, ma Lady Tremaine modifica i suoi ricordi così che egli la sposi senza alcun sospetto. Cenerentola prova a riprendere la bacchetta, ma il suo tentativo fallisce, e Lady Tremaine ordina che sia imbarcata per essere bandita dal regno. Il Principe però, avvisato dai topolini, riesce a salvare Cenerentola, e l'incantesimo si spezza. La matrigna allora trasforma Anastasia in un clone di Cenerentola, perché la sostituisca al matrimonio. La vera Cenerentola viene rinchiusa in una carrozza maledetta, tuttavia ella riesce a liberarsi e a raggiungere il luogo della cerimonia. In quel momento, Anastasia realizza che quello per lei non sarebbe il vero amore, e non pronuncia il fatidico "sì". Lady Tremaine, furibonda con la figlia, è decisa a trasformarla in un rospo, su suggerimento di Genoveffa. Ma la spada del Principe riflette la magia rispedendola al mittente, e così sono Lady Tremaine e Genoveffa a essere trasformate in rospi. Successivamente le due riprendono le loro sembianze umane, tuttavia indossano un vestito identico ai vecchi stracci di Cenerentola, questo implica che lavoreranno al castello come sguattere, a punizione della loro perfidia.

La matrigna compare anche nella serie televisiva House of Mouse (2001-2004), spesso nel locale di Topolino è seduta allo stesso tavolo con un'altra celebre cattiva Disney, la regina Grimilde da Biancaneve e i sette nani.

Appare inoltre nel videogioco Kingdom Hearts Birth by Sleep, la cui vicenda segue da vicino gli eventi del film, eccezion fatta per il finale. Quando il granduca Monocolao è in procinto di lasciare il castello, Aqua si presenta nel salone e chiede di poter provare a sua volta la scarpetta. Nonostante la sua preoccupazione (dovuta, probabilmente, al fatto che la scarpetta potrebbe effettivamente andarle, obbligandola a sposare il principe) questo espediente fornisce a Jac il tempo necessario per liberare Cenerentola dalla torre. Lady Tremaine riesce nuovamente a rompere la scarpetta, e nuovamente Cenerentola rimedia mostrando la propria. A questo punto la donna e le sue figlie evocano un Nesciens a forma di zucca per vendicarsi di Cenerentola, ma tentando di controllarlo ne vengono consumate.

Anastasia e Genoveffa[modifica | modifica wikitesto]

Anastasia e Genoveffa Tremaine (Anastasia and Drizella Tremaine) sono le antagoniste secondarie, sorellastre di Cenerentola e figlie di Lady Tremaine.

In Cenerentola, Anastasia e Genoveffa, come signorine nobili, sono introdotte nel film appena orfane di padre, quando la loro madre, Lady Tremaine, rimasta vedova si risposa con il padre di Cenerentola, un nobile vedovo. Entrambe risultano piuttosto brutte, sciocche e prive di qualsiasi grazia in confronto alla dolce e tenera Cenerentola, quasi loro coetanea. Infatti, dopo la morte del loro patrigno, la madre ridusse Cenerentola a fare da domestica nel suo stesso castello, e le due sorelle iniziarono ad approfittare di questa cosa per schiavizzarla e per maltrattarla insieme alla loro madre.

Nel seguito Cenerentola II: quando i sogni diventano realtà, compaiono nell'episodio Anastasia innamorata dove Anastasia si innamora di un fornaio. Sua sorella Genoveffa e la loro madre non sono d'accordo. Cenerentola aiuta Anastasia a imparare a sorridere e a imporre la propria volontà alla madre.

Nel terzo film, Cenerentola: il gioco del destino, ambientato un anno dopo la storia del primo film, Anastasia vuole trovare l'amore. Ruba la bacchetta della Fata Smemorina, ma accidentalmente la pietrifica. Lady Tremaine ne approfitta, mandando indietro il tempo e facendo in modo che una delle due sorelle sposi il Principe con l'inganno. La sorella in questione è Anastasia,che viene portata a palazzo, ma dimostra di essere poco adatta alla vita di palazzo,infatti inizia a divorare subito la torta di nozze con venticinque piani insieme alla sorella. Anche il Principe pensa che non sia lei la ragazza che ha ballato con lui al ballo. Ma la matrigna lo ipnotizza, facendogli credere che sia stata appunto Anastasia a danzare con lui. Scopre la verità grazie a Giac e GasGas. Però durante il matrimonio Anastasia (trasformata in Cenerentola) ammette di non volerlo come sposo e insieme a lei libera la fatina. Nel finale del film si vedono dei quadri rappresentati il futuro dei personaggi e che lascia suggerire che Anastasia incontrerà comunque il fornaio riuscendo a coronare il suo sogno d'amore.

Le sorellastre appaiono anche nella serie televisiva House of Mouse.

Anastasia e Genoveffa fanno delle brevi comparse nel videogioco Kingdom Hearts Birth by Sleep, nel mondo "Il castello dei sogni" (Castle of Dreams), riempendo di commissioni Cenerentola.

  • La storia di Ventus: durante la visita del giovane, le due sorellastre non appaiono mai fisicamente, ma è possibile udire le loro urla dopo l'arrivo di Cenerentola nella torre, che appena le sente ritorna immediatamente da loro, susiscitando la rabbia di Giac, che spiega a Ventus che vuole crearle un abito che possa permetterle di andare al Gran Ballo.
  • La storia di Terra: le due sorellastre appaiono insieme alla loro madre, Lady Tremaine durante il gran ballo che si tiene nel castello del principe. Terra accompagna Cenerentola al gran ballo, e al suo arrivo viene immediatamente notata dal principe che le si avvicina per invitarla a ballare, ciò scuote la curiosità delle sorelle che si chiedono insieme alla madre chi sia quella ragazza dall'aria familiare.
  • La storia di Aqua: la ragazza giunge nei pressi della casa di Lady Tremaine e su richiesta della fata Smemorina ferma i Nesciens, per permettere a Giac di portare la chiave in cima alla torre dove è rinchiusa Cenerentola. Aqua cerca di trattenere il Granduca Monocolao, nonostante Lady Tremaine e le due sorellastre non approvino la presenza di Aqua. Appena la scarpetta calza a Cenerentola, la madre e le figlie cercano di pianificare un piano contro Cenerentola. Questi sentimenti negativi generano un Nesciens, "Carrozza Maledetta" che attaccano la futura principessa, la matrigna e le due sorellastre, ma viene in fine distrutta da Aqua.

Principe Azzurro[modifica | modifica wikitesto]

Il Principe Azzurro (Prince Charming) è l'interesse amoroso (e in seguito marito) di Cenerentola.

Nel primo film il principe è in cerca di moglie. Il re, suo padre, per convincerlo a sposarsi, organizza un ballo il cui invito è esteso a tutte le giovani donne del regno. In una casa borghese, una fanciulla di nome Cenerentola, costretta dalla perfida matrigna e dalle sciocche sorellastre ai lavori domestici, vede nel ballo l'occasione di uscita dalla sua prigione di servitù, e la realizzazione del sogno di conoscere il suo amato. Nonostante Cenerentola sia costretta a rimanere in casa, con l'aiuto della fata Smemorina riesce a raggiungere il ballo vestita da principessa. Tra i due è subito amore, e la serata trascorre in danze e passeggiate tra gli occhi felici del re e la sorpresa degli astanti. Ma la magia della fata dura sino alla mezzanotte, e quando manca poco tempo alla fatidica ora, la fanciulla è costretta a rincasare di corsa. Ma nella corsa perde una scarpina. Il principe dà allora ordine al granduca Monocolao di ritrovare la sua amata facendo calzare la scarpina a tutte le giovani del regno. Giunto in casa di Cenerentola, la matrigna fa rinchiudere la ragazza in uno stanzino. Ma durante la prova della scarpa alle sgraziate sorellastre, Cenerentola riesce ad uscire grazie a Gas Gas e Giac, due suoi amici topolini, e a far notare la sua presenza. Il granduca, per non contraddire gli ordini reali, prosegue con la calzatura della scarpetta. Ma la perfida matrigna fa inciampare il paggio del granduca e la scarpetta va in mille pezzi. Fortunatamente Cenerentola possiede l'altra scarpa di cristallo, che le calza a pennello. Condotta a corte, i due giovani si sposano.

Nel secondo film il principe appare nel primo episodio. Di ritorno dal viaggio di nozze, il principe deve partire per affari di stato lasciando Cenerentola al protocollo di corte che stravolgerà per seguire il cuore.

Nel terzo film durante i festeggiamenti del primo anniversario, la sorellastra di Cenerentola Anastasia, riesce a rubare alla fata Smemorina la bacchetta magica la quale sua madre ne approfitta per tornare indietro il tempo alla calzatura della scarpetta. Fa in modo che la scarpa allargata magicamente calzi ad Anastasia, e, stravolti i ricordi del principe, è organizzato il matrimonio tra questi e la goffa sorellastra. Cenerentola da sola con Giac e Gasgas, non riesce a capire come possa essere stato tutto un sogno e si reca a palazzo. I topolini scoprono l'inganno di Lady Tremaine e, entrati nell'appartamento della donna, riescono a recuperare la bacchetta. Proprio quando sta per togliere l'incantesimo al principe, Cenerentola viene arrestata e, per ordine della matrigna, posta su una nave in partenza per essere esiliata per sempre. Il principe viene avvisato da Giac e Gasgas dell'inganno della matrigna, e corre dietro alla nave per raggiungere il suo vero amore e riesce a riportare Cenerentola a palazzo. Il re, furibondo per il complotto, ordina di arrestare immediatamente Lady Tremaine e le sue figlie. Quando fanno irruzione nelle loro stanze, però, le tre donne sono sparite. Infatti la perfida matrigna decide di far prendere ad Anastasia le sembianze di Cenerentola e, rinchiusa la vera principessa in una carrozza stregata, si nasconde con Genoveffa dietro ad una tenda per assistere al matrimonio. Ma all'altare Anastasia ci ripensa perché non sarebbe quello per lei il vero amore; in quel momento fa il suo ingresso in chiesa la vera Cenerentola, causando la confusione generale. Lady Tremaine esce allo scoperto e decide di punire Anastasia per averla tradita trasformandola in un rospo. Il principe riflette la magia con la sua spada lucente e la matrigna e Genoveffa riappaiono trasformate in rospi nei sotterranei del castello. Anastasia riunisce mano nella mano Cenerentola e il principe, augurando loro ogni fortuna. Poi prende la bacchetta magica, rimasta a terra, e riporta l'ordine iniziale. Finalmente, per la gioia del re e il sollievo del granduca Monocolao, Cenerentola e il principe sono marito e moglie, per la seconda volta.

Il principe compare anche nella serie televisiva House of Mouse.

Lucifero[modifica | modifica wikitesto]

Lucifero (Lucifer) è un antagonista secondario del franchise. È il gatto siberiano di Lady Tremaine, e le assomiglia molto in termini di personalità, malizioso ma testardo e infallibile. Ha la pelliccia nera e gli occhi verdi.

Nel primo film, Lucifero è l'antagonista terziario e finale della storia. Nonostante Cenerentola sia dolce e gentile con lui, ad esempio dissuadendo il cane bloodhound Tobia dal maltrattare il perfido gatto, egli non ricambia l'affetto ricevuto. Vuole, ad esempio, tentare di catturare Gas Gas, uno dei topolini amici di Cenerentola, quando questi deve portare alla fanciulla la chiave per liberarsi dalla prigione e correre dal granduca Monocolao per la prova della scarpetta perduta. Ma alla fine, viene il cane amico della serva ed eterno avversario di Lucifero Tobia che, con delle ringhiate, riesce a cacciare il gatto facendolo precipitare fuori dalla finestra della stanza della ragazza e cadere dalla finestra, senza però farlo morire. In realtà sembra che la ragazza non ami affatto il gatto, ma per gli ordini ricevuti dalla matrigna lo tratti con rispetto (lo chiama scherzosamente "Sua altezza" o "Maestà" per via del suo carattere snob): infatti, quando cerca di convincere l'amico cane a non attaccare Lucifero, pensa ai lati buoni che il gatto deve pur avere, ma non ne trova nessuno.

Nel secondo film, oltre che cercare di catturare i topi, Lucifero si innamorerà di Pom-Pom, una grossa gatta bianca, e seguirà i consigli di Giac che gli chiede di non dare più la caccia ai topolini. Alla fine però, Pom-Pom abbandona l'innamorato che verrà sconfitto dai topi amici di Cenerentola che lo picchiano con una scopa, mettendolo k.o. poiché dopo averla conquistata danno la caccia ai piccoli roditori, e Giac dice prima che lo picchiano con la scopa L'ACCORDO è SALTATO.

Nel terzo film, oltre che catturare Giac e Gas, Lucifero viene trasformato in un meschino cocchiere dalla bacchetta magica della Fata Smemorina in possesso di Lady Tremaine. Avrà il compito di scortare via da palazzo la vera Cenerentola, mentre il Principe sposa Anastasia che ne ha preso le sembianze. Il gatto verrà alla fine scaraventato da Cenerentola ed i suoi amici topi via dalla carrozza finendo dentro un fiume, ed in seguito riprenderà le sue sembianze originali.

Lucifero compare in nel videogioco Kingdom Hearts Birth By Sleep impegnato nella sua ricerca contro il topolino Giac, infatti appena si accorge che e impegnato nelle rigerche dei materiali per confezionare i vestiti cerca di preparargli un tranello per catturarlo.

La Storia di Ventus: Il giovane giunge a casa della matrigna, e si ritrova ridotto alle dimensioni di un topo ed è intrappolato in una gabbia (Ventus assume il ruolo di Gas Gas). Viene liberato da Cenerentola che afferma di non aver mai visto un topo come lui. Giac diventa amico di Ventus e lo porta nella camera di Cenerentola. Jaq gli dice che vuole aiutare Cenerentola a preparare un abito per partecipare al ballo, perché Cenerentola non può farlo in quanto le sorellastre non le danno il tempo. Ventus decide di aiutarlo, e recupera tutti i pezzi che sono in casa per completare l'abito. Infine deve recuperare una perla, che e controllata da Lucifero. Il gatto sta per attaccarlo, ma viene salvato da Jac che con un gomitolo di spago lo colpisce, Lucifero tenta di aggredire Giac ma interviene Ventus che si mette a combattere contro il gatto e lo fa scappare.

Fata Smemorina[modifica | modifica wikitesto]

La Fata Smemorina appare per la prima volta quando Cenerentola, desolata per il fatto di non poter andare al ballo e sconfitta dalla perfidia della matrigna e delle sorellastre, sta piangendo sotto un salice nel giardino di casa. La fata compare dal nulla, in un nugolo di stelline, la conforta e si presenta come "la sua madrina, la Fata Smemorina". La bella fanciulla comprende ben presto la ragione del suo nome, quando la buona vecchina non trova più la sua bacchetta magica, finché non si ricorda "di averla messa via", e con un gesto la fa comparire dal nulla.

Cominciano i prodigi: con la formula Bibbidi Bobbidi Bu la Fata Smemorina trasforma una zucca in una magnifica carrozza, Giac, Gasgas e altri due topolini in cavalli da tiro, il vecchio Ronzino, cavallo di Cenerentola, in cocchiero, e il fedele cane Tobia in lacchè. E infine, con "sei metri di velo colore del cielo", regala a Cenerentola uno stupendo abito da ballo, completo di scarpette di cristallo.

Mentre la fanciulla è persa nella meraviglia del suo sogno divenuto realtà, la buona Fata la avvisa: essa dovrà tornare a casa prima di mezzanotte, perché a quell'ora l'incanto finirà, e tutto tornerà come prima. Infine incita Cenerentola a partire per il ballo, la aiuta a salire sulla carrozza, e mentre la giovane si allontana, salutandola scompare nel nulla.

Dopo il ballo, quando tutta la magia è svanita, Cenerentola si accorge che le rimane ancora una scarpetta di cristallo (l'altra l'ha persa scendendo le scale del palazzo) e sussurra, rivolta al cielo: "Grazie, grazie di cuore, grazie di tutto!"

La Fata Smemorina compare anche nel seguito direct-to-video Cenerentola II: Quando i sogni diventano realtà (2002). Essa aiuta i topolini nella stesura e la rilegatura di un libro da regalare a Cenerentola. Essa compare anche nel segmento di una delle tre storie rappresentate La Festa di Primavera, in cui accontenta il desiderio di Giac, che si sente inutile, trasformandolo in un umano. Quando il topolino si accorgerà del suo errore, essa lo riporterà alla sua forma originale.

Nel secondo seguito direct-to-video Cenerentola: il gioco del destino (2007), la Fata Smemorina prepara una festa nel bosco in occasione del primo anniversario di matrimonio di Cenerentola e del Principe, ma la bacchetta magica le sfugge di mano e viene prontamente sottratta dalla sorellastra Anastasia, che spiava dai cespugli. La buona Fata insegue la ragazza per riprendersi la bacchetta tuttavia, nella confusione, Anastasia accidentalmente la pietrifica. Si appropria allora della bacchetta Lady Tremaine, che la usa per riportare indietro il tempo e far calzare la scarpetta di cristallo ad Anastasia, e farle sposare il Principe. Al termine dell'intera vicenda, la Fata Smemorina è liberata dalla sua prigione di pietra. Cenerentola e il Principe riescono comunque a sposarsi, ed è proprio la Fata a fornire a Cenerentola un nuovo abito da sposa.

Kingdom Hearts Birth by Sleep

La Fata compare in questo prequel, spiegando a Terra l'importanza di credere nei sogni e a Aqua che non può esserci luce senza oscurità e viceversa.

La Storia di Terra: Il ragazzo giunge nel giardino di Ledy Tremaine e incontra Cenerentola su una panca che piange, perché il suo abito e distrutto dalle sorellastre. Terra cerca di convincerla a riprendersi, ma i suoi sentimenti negativi generano dei Nasciens che vengono distrutti dal custode del Keyblade. Appare la fata Smemorina che dona a Cenerentola un nuovo abito e una carrozza a Cenerentola per permetterle di giungere al ballo, e le dice che a mezza notte l'incantessimo si spezzerà. Poi la fata racconta a Terra che credere nei sogni potrebbe bastare al tal punto che si avveri. Terra decide di seguire Cenerentola per trovare informazioni sul Maestro Xehanort. Giunto al Castello del principe azzurro, Cenerentola viene attaccata dai Nesciens e Terra decide di scortarlafino alla sala da ballo. Giunti nella sala, il principe si avvicina subito alla ragazza e i due iniziano a ballare. Il ballo viene interrotto da un Nesciens, Master Symphony che attacca gli ospiti nella sala, e Terra riesce a batterlo. Cenerentola al rintocco delle campane che indicano la mezzanotte, scappa perdendo una scarpa che viene raccolta dal Granduca.

La Storia di Aqua: La ragazza giunge nel castello del principe azzurro e vede Cenerentola che scappa, incontra Terra che gli dice che comincia a credere nei sogni perché Cenerentola le ha dimostrato che i sogni possono realizzarsi, e le chiede di ringraziarla se la incontra e Aqua accetta. Si reca nella sala da ballo, e incontrando Ledy Tremaire e le sue figlie, Anastasia e Genoveffa e si accorge che i loro cuori sono pieni di oscurità, si avvicina al principe e al Granduca e capisce che i due hanno intenzione di ritrovare la fanciulla che indossava la scappetta di cristallo. Aqua raggiunge la casa di Lady Tramaire e incontra la fata Smemorina che le suggerisce di aiutare il topo Giac che ha preso la chiave dalla matrigna per liberare Cenerentola rinchiusa nella sua stanza e la ragazza accetta. Il Granduca sta per andarsene e Aqua le chiede di indossare la scarpetta, ma proprio in quel momento giunge Cenerentola e Aqua la ringrazia in nome di Terra. La matrigna infuriata fa cadere il gran duca rompendo la scarpetta, ma Cenerentola mostra l'altra scarpetta. Aqua sta per andare via, quando sente un urlo di Cenerentola. La fanciulla viene attaccata da un Nasciens "pullman maledetto" e Aqua le fa scudo con il suo corpo. Aqua ha la meglio e accompagna Cenerentola dal principe azzurro, e mentre li fissa insieme appare la fata Smemorina che le insegna che non si può avere luce senza l'oscurità.

Dopo aver terminato l'episodio finale, durante i titoli di coda si può vedere Cenerentola e il principe ballare nella sala da ballo, con il topolino Giac e la fata Smemorina che li fissano dal balcone interno.

Kingdom Hearts

Oltre a Cenerentola, nel laboratorio di mago Merlino, situato nella Città di Mezzo, c'e anche la Fata Smemorina che ha il compito di risvegliare le particolari pietre che Sora, Paperino e Pippo trovano durante il loro viaggio, così da poter dare al trio un supporto durante le battaglie grazie all'aiuto delle invocazioni.