Parablennius pilicornis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bavosa africana
Parablennius pilicornis 15-10-07.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Blennioidei
Famiglia Blenniidae
Genere Parablennius
Specie P. pilicornis
Nomenclatura binomiale
Parablennius pilicornis
Cuvier, 1829
Sinonimi

Blennius pilicornis

La Bavosa africana (Parablennius pilicornis) è un pesce di mare appartenente alla Famiglia Blenniidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questo blennide ha una distribuzione di tipo anfiatlantico, ovvero su entrambi i lati dell'Oceano Atlantico. Sul lato americano è diffuso tra la Florida ed il Brasile mentre ad est si trova lungo le coste africane e nel mar Mediterraneo occidentale dove è segnalato nel Golfo del Leone, in Spagna, Algeria e Marocco. Recentissima la segnalazione in acque italiane. Questa specie tropicale ha colonizzato stabilmente il mar Mediterraneo, dove è in netta espansione, solo da pochi anni, si suppone a causa della tropicalizzazione di questo mare.

Vive in acque basse su fondi scogliosi ricchi di alghe.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è abbastanza facilmente confondibile con altri membri del Genere. Ha tentacoli sopraorbitari di solito con 4 filamenti, tutti uguali nella femmina mentre nel maschio il primo è un po' più lungo.

La livrea è estremamente variabile: i maschi sono molto scuri con una macchia all'estremità anteriore della pinna dorsale, mentre altri individui possono essere completamente giallo oro o biancastri con una banda nera longitudinale (distinguibili da Parablennius rouxi poiché c'è un'altra linea nera longitudinale subito sotto la pinna dorsale).

La livrea più comune è bruna con macchie e fasce scure sui fianchi a formare una serie di disegni a forma di "H" sui fianchi. Sono comunque sempre presenti dei disegni chiari a "nido d'ape" sulle guance. Una carrellata di colorazioni che questa specie può assumere sono presentate nella galleria qui sotto.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Si riproduce in estate con modalità simili a quelle degli altri Blenniidae.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Costa F. Atlante dei pesci dei mari italiani Mursia 1991 ISBN 88-425-1003-3
  • Louisy P., Trainito E. (a cura di) Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo. Milano, Il Castello, 2006. ISBN 88-8039-472-X

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci