Pablito Calvo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pablo "Pablito" Calvo Hidalgo (Madrid, 16 marzo 1948Alicante, 2 febbraio 2000) è stato un attore spagnolo.

Deve la sua fama principalmente al ruolo del protagonista del film Marcellino pane e vino di Ladislao Vajda, che interpretò all'età di sei anni, selezionato tra cento bambini tra i 6 e gli 8 anni. Per questo motivo è noto soprattutto con il diminutivo Pablito Calvo.

Fu attivo nel cinema fino al 1963 in produzioni spagnole e italiane, lavorando con lo stesso Vajda e poi anche con Totò, in un film intitolato Totò e Marcellino, di Antonio Musu.

Il precoce successo non lo aiutò però a far carriera, non avendo mai più occasione di ripetere il successo della sua fortunata e commovente pellicola d'esordio. All'età di sedici anni si ritirò dal mondo del cinema per studiare Ingegneria Industriale; una volta laureatosi, ha esercitato per anni la professione e ha in seguito diretto alcune agenzie immobiliari. Nel 1976 si sposa con la coetanea Juana Olmedo, che nel 1979 gli darà un figlio, Pablito Jr.

Nel settembre 1999 fu ospite di un programma della televisione italiana. In quell'occasione asserì che non sentiva affatto nostalgia per il cinema.

Morì improvvisamente la notte del 2 febbraio 2000, un mese prima di compiere 52 anni, presso l'Ospedale Vistahermosa di Alicante a causa di un aneurisma[1]. Il suo corpo fu cremato[2].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cinema: è morto Pablito Calvo, 'Marcellino Pane e Vino' Adnkronos.com, 02-02-2000.
  2. ^ È morto Pablito Calvo, indimenticato Marcellino Larepubblica.it, 03-02-2000.

Controllo di autorità VIAF: 4857393