Ochotona nubrica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pica del Nubra
Immagine di Ochotona nubrica mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Lagomorpha
Famiglia Ochotonidae
Genere Ochotona
Sottogenere Ochotona
Specie O. nubrica
Nomenclatura binomiale
Ochotona nubrica
Thomas, 1922

Il pica del Nubra (Ochotona nubrica Thomas, 1922) è un mammifero lagomorfo della famiglia degli Ocotonidi.

Veniva un tempo considerata una variante locale di Ochotona thibetana, della quale ad oggi incorpora la popolazione himalayana (Ochotona nubrica nubrica) e la sottospecie lhasaensis (Ochotona nubrica lhasaensis).

Colonizza l'area montuosa che va dal Kashmir all'estremo lembo orientale del Tibet, attraverso Pakistan, India settentrionale, Nepal e Bhutan, spingendosi a nord fino alla provincia cinese del Qinghai.

Misura circa 25 cm di lunghezza, per un peso di poco superiore ai 200 g.
Il pelo, che durante l'inverso si mantiene su toni grigio-bruni dorsalmente e grigio-biancastri ventralmente, d'estate assume tonalità color ruggine su testa e spalle. Le piccole orecchie semicircolari e gli occhietti neri sulla grande testa fanno sì che questi animali somiglino superficialmente a dei grossi criceti.

La specie ha perlopiù abitudini diurne (con picchi di attività durante le prime ore del mattino ed al crepuscolo) e solitarie: durante l'inverno non cade in letargo, ma sopravvive nutrendosi delle erbe che raccoglie ed essicca in quantità durante l'estate, pur preferendo a volte affidarsi al furto delle provviste di altri animali per rimpinguare le proprie riserve.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi