Nati ieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nati ieri
Nati ieri.JPG
Il logo della serie
Paese Italia
Anno 2006-2007
Formato serie TV
Genere Medical drama
Stagioni 1
Episodi 26
Durata 50 min (episodio)
Lingua originale italiano
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Interpreti e personaggi
Musiche Flavio Premoli
Produttore Luca Bernabei
Casa di produzione Lux Vide, R.T.I.
Prima visione
Prima TV Italia
Dal 21 dicembre 2006
Al 6 luglio 2007
Rete televisiva Canale 5 (ep. 1-18)
Rete 4 (ep. 19-26)

Nati ieri è una serie televisiva italiana prodotta dalla Lux Vide e da Mediaset.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La fiction Nati ieri è un "medical drama", ma differisce da altre opere dello stesso genere perché è ambientata in un reparto di maternità di un ospedale. Luca Bernabei, che ha prodotto la serie con la sua casa di produzione Lux Vide, ha dichiarato che «in Nati ieri ci sono medici impegnati a combattere per la vita, e non contro la morte come accade in E.R.»[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Stefano Maioli (Sebastiano Somma), ginecologo, vorrebbe diventare primario del policlinico "Galilei", ma non è ben visto da alcuni superiori e dai suoi rivali. Stefano opera la signora Asiago, la quale decide di denunciarlo. Per questa ragione, viene mandato a lavorare in un'altra struttura, il "Sant'Anna", il reparto maternità del "Galilei". Lì si rende conto che la situazione non è affatto buona perché mancano le risorse economiche. Tuttavia è contento di ritrovare il pediatra Corrado Milani (Ettore Bassi), un suo amico, e di conoscere la ginecologa Sara (Vittoria Belvedere). Inoltre, chiede all'ostetrica Alberta (Lina Sastri) di venire a lavorare al "Sant'Anna".

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 26 2006-2007

Musiche[modifica | modifica sorgente]

Messa in onda[modifica | modifica sorgente]

I 26 episodi che compongono la prima ed unica stagione della serie sarebbero dovuti andare in onda in prima visione TV su Canale 5 in 13 prime serate tra il 2006 e il 2007. Invece, Canale 5 mandò in onda in prima TV solo 18 episodi, cioè 9 prime serate, poiché Mediaset decise di interrompere la serie ufficialmente «per risultati di ascolto non in linea con gli obiettivi della rete»[senza fonte]. L'attore protagonista Sebastiano Somma disse che la serie, nel corso delle nove serate, aveva perduto ascolti a causa dei continui spostamenti nel palinsesto[2]. I restanti 8 episodi vennero trasmessi in prima TV su Rete 4 nell'estate del 2007 in 4 prime serate.

La fiction tornò in onda in replica su Canale 5 nell'estate 2008 ogni sabato e domenica dalle 16.40 alle 17.40 con risultati discreti. Nell'estate 2009, 2011 e 2013 la serie venne trasmessa alle 03.00 di notte su Canale 5.

Nel maggio 2010 la serie torna in onda in orario notturno su La 5.

La serie è anche presente nella programmazione di 13 TV, canale generalista spagnolo a tematica religiosa, con il titolo di "Maternity".

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Somma-Belvedere, ecco la fiction sui neonati in Corriere della Sera, 21 dicembre 2006. URL consultato il 03-12-2009.
  2. ^ Simonetta Robiony, Sebastiano Somma: "Nati ieri" e morti troppo in fretta in La Stampa, 26 febbraio 2007. URL consultato il 02-12-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione