Natale in affitto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Natale in affitto
SurvivingChristmas.jpeg
Titolo originale Surviving Christmas
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Usa
Anno 2004
Durata 91 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Mike Mitchell
Sceneggiatura Deborah Kaplan, Harry Elfont, Jeffrey Ventimilia, Joshua Sternin
Produttore Betty Thomas
Fotografia Peter Lyons Collister, Tom Priestley Jr.
Montaggio Craig McKay
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Natale in affitto (Surviving Christmas) è un film del 2004 diretto da Mike Mitchell, che vede protagonisti Ben Affleck e James Gandolfini.

Il film, già pronto nel 2003, non fu proiettato per evitare di metterlo in competizione con l'altro film di Affleck, Paycheck. Nonostante ciò, il film ha avuto risultati piuttosto deludenti al botteghino.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Drew Latham (Ben Affleck) è un giovane manager di successo che conduce una vita agiata ed abita in una lussuosa casa. Tutto sembra andare per il meglio fino a quando la sua fidanzata Missy (Jennifer Morrison) decide di rompere con lui, complice il fatto che Drew non gli abbia ancora parlato della sua famiglia.

Da questo momento Drew, spaventato dall'ipotesi di dover passare da solo l'ennesimo Natale, si ritrova a contattare tutti i numeri delle persone presenti sulla sua rubrica, compresi vecchi amici di liceo, persone che non sentiva da tempo e addirittura amici di amici, senza tuttavia riuscire nell'intento.

L'ultima speranza è di riuscire a parlare con il Dr. Freeman (Stephen Root), il quale, in partenza per le vacanze con i suoi figli, consiglia a Drew in tutta fretta e in modo alquanto irragionevole di andare a visitare i posti di infanzia e di scrivere i suoi pensieri su un bigliettino da far bruciare davanti alla casa nella quale abitava da ragazzino. Una volta giunto a destinazione deve imbattersi in Tom Valco (James Gandolfini), l'attuale proprietario dell'abitazione, che, indispettito dalla bizzarra presenza di Drew nel cortile, lo colpisce alle spalle facendolo svenire. Nonostante ciò Drew viene portato in casa per essere medicato e, una volta ripresosi, ha modo di fare conoscenza con Christine (Catherine O'Hara) e Brian (Josh Zuckerman), rispettivamente moglie e figlio di Tom. Drew ha modo di rivedere la sua vecchia casa e i ricordi che essa possiede; a questo punto decide di affittare per le feste questa famiglia di sconosciuti, dando una lauta ricompensa di ben 250 000 dollari, purché Tom, Christine e Brian "interpretino" rispettivamente padre, madre e fratello minore. La famiglia Valco accetta ma resta comunque infastidita dalla invadente presenza di Drew e dai suoi modi di fare: sveglia all'alba Brian per scendere nel cortile a giocare a palle di neve sotto la bufera, "invita" Tom ad andare con lui in paese indossando un buffo berretto da Babbo Natale e obbliga i Valco a fare la tipica foto natalizia di famiglia. Come se non bastasse nei giorni successivi fa rientro a casa Alicia (Christina Applegate), la figlia maggiore di Tom e Christine, che mostra fin dall'inizio il suo disappunto per la scelta effettuata dalla sua famiglia e la sua insofferenza nei confronti di Drew, il quale a sua volta è sempre più convinto e immedesimato nel suo ruolo; arriva addirittura a "noleggiare" un anziano attore di teatro affinché reciti il ruolo del nonno e a dotare di sceneggiatura i poveri malcapitati affinché recitino il ruolo di famiglia perfetta.

Ma la pazienza di Tom inizia a venire meno e intima a Drew di andarsene di casa, rinunciando alla ricompensa; solo in questo momento Tom gli spiega che le cose con Christine non vanno affatto bene e che i due sono sull'orlo della separazione. A questo punto però le cose sembrano cominciare a funzionare in quanto Drew cerca di sistemare il loro rapporto (consiglierà a Tom di comprare una' automobile fuoriserie simile a quella che aveva da giovane e accompagnerà Christine a fare un book fotografico); anche la situazione con Alicia sembrà migliorare, tra i due sta per nascere un sentimento d'amore.

Ma è solo la quiete prima della tempesta...Missy, viene a sapere dove si trova Drew e, felice per la prospettiva di conoscere finalmente la sua famiglia, decide di mettersi in marcia con i suoi genitori verso quella che in realtà è casa Valco. La serata procede nel peggiore dei modi, i genitori di Missy sono più snob del previsto e, soprattutto Letitia Vanglider, madre di Missy sembra detestare la casa e la famiglia di Drew che lei reputa di cattivo gusto. Oltretutto anche "nonno Jurass" ha dovuto abbandonare la "scena" per impegni teatrali, ed è stato rimpiazzato da un attore di colore (improbabile nel ruolo del nonno). La situazione precipita definitivamente, quando Brian scopre che il set fotografico che Drew aveva fatto fare a Christine, finisce in un sito porno. Questo provoca lo choc di Brian e l'ira di Tom, il quale intvitaDrew ad andarsene, non dopo che Alicia e lo stesso Drew danno vita ad una lite, sotto gli occhi di una stupita famiglia Vanglider.

Drew se ne torna a casa, dispiaciuto di aver rovinato il Natale non solo a se stesso, ma pure ai Valco. Riceve visita da Tom, non nelle vesti di amico, bensì di riscossore, in quanto reclama i 250 000 dollari promessi. Ma entrambi capiscono che, per passare un vero Natale, devono riconquistare rispettivamente Alicia e Christine, che nel frattempo si sono recate con Brian ad assistere allo spettacolo teatrale di "nonno Jurass". Dopo un lungo chiarimento il film finisce con i quattro seduti felicemente ad un tavolo di un bar, lo stesso bar nel quale lavorava anni prima la madre di Drew; bar nel quale Drew non aveva messo più piede da quando la madre era mancata.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il film ha ricevuto durante l'edizione dei Razzie Awards 2004 tre nomination come Peggior film, Peggior attore per Ben Affleck, Peggior sceneggiatura a Deborah Kaplan, Harry Elfont, Jeffrey Ventimilia e Joshua Sternin.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema