Napoleon Dynamite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Napoleon Dynamite
Titolo originale Napoleon Dynamite
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2004
Durata 91 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere commedia
Regia Jared Hess
Sceneggiatura Jared Hess e Jerusha Hess
Produttore Jeremy Coon, Chris Wyatt, Sean Covel
Produttore esecutivo Jory Weitz
Casa di produzione Fox Searchlight Pictures e Paramount Pictures
Distribuzione (Italia) Twentieth Century Fox
Fotografia Munn Powell
Montaggio Jeremy Coon
Musiche John Swihart
Costumi Diana Demke e Lulu Fetzer
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Napoleon Dynamite è un film del 2004, diretto dal regista statunitense Jared Hess. È stato girato a Preston (Idaho), la città in cui è ambientato il film, e riprende il protagonista di un precedente cortometraggio degli stessi produttori, intitolato Peluca. Ha debuttato al Sundance Film Festival nel gennaio 2004 ed è stato premiato agli MTV Movie Awards, allo U.S. Comedy Arts Festival e al Teen Choice Award. In totale il film ha incassato 44,4 milioni di dollari con un budget di soli 400 000 dollari.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Protagonista del film è Napoleon Dynamite (interpretato da Jon Heder), un ragazzo alto, riccioluto e goffo, preso in giro dai compagni di scuola perché ancora infantile. Egli vive a casa con sua nonna (Sandy Martin) e il fratello Kip (Aaron Ruell), interessato per lo più alle chat line e ai corsi di lotta. A scuola, Napoleon stringe amicizia con Pedro Sanchez, un nuovo studente proveniente dal Messico, e con Deb (Tina Majorino), una ragazza che nel pomeriggio scatta fotografie glamour per guadagnare qualcosina.

La nonna di Napoleon resta infortunata mentre si diverte a compiere salti acrobatici con la motocicletta nel deserto: per questo motivo manda il figlio Rico (Jon Gries) a badare a Napoleon in sua assenza. Zio Rico, un ex giocatore di football americano con i rimorsi del passato, decide di dedicarsi alla vendita porta a porta di contenitori di plastica, in collaborazione con Kip.

Fervono i preparativi per il ballo scolastico: Napoleon aiuta Pedro ad invitare Summer Wheatly (Haylie Duff), una delle ragazze più carine della scuola, ma dato che il suo progetto fallisce, Pedro ripiega su Deb. Napoleon, invece, sceglie di invitare un'altra compagna, Trisha, che è costretta dalla madre ad accettare. Dopo il ballo, inizia la campagna per le elezioni scolastiche: i due candidati sono Summer e Pedro, il quale ha Napoleon e Deb come unici sostenitori. Nel frattempo arriva a Preston La Fawnduh (Shondrella Avery), la fidanzata di Kip, conosciuta via chat.

Rico comincia a commercializzare un prodotto per l'aumento del seno e ne fa pubblicità presso le compagne di classe di Napoleon, rendendolo ancora più impopolare e creando una rottura fra lui e Deb. Arriva il giorno della conferenza dei due candidati. Pedro sembra essere sconfitto, ma uno spettacolo di danza improvvisato da Napoleon, a corollario dell'intervento del proprio candidato, riscuote grande successo: Pedro è eletto presidente.

Alla fine del film, Kip lascia Preston insieme al suo nuovo amore, la nonna di Napoleon ritorna a casa e Rico se ne torna nella sua roulotte, mentre Napoleon e Deb fanno pace.

Dopo i titoli di coda, si apre una scena ambientata pochi mesi dopo: Kip si sposa con La Fawnduh e Napoleon regala loro un cavallo: "Ho domato uno stallone selvaggio per voi".

Impatto sociale[modifica | modifica sorgente]

"Napoleon Dynamite" ha riscosso subito un grande successo, tanto che a un anno di distanza il cast è stato richiamato per girare la scena del matrimonio di Kip, che quindi non compariva nelle prime edizioni del film.

Attori e autori son concordi nel giustificare tale impensata risonanza tra il pubblico per la facile immedesimazione nei diversi personaggi, forse tutti i "protagonisti", che la pellicola offre.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema