Movimento Rivoluzionario Tupac Amaru

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera dell'MRTA

Il Movimento Rivoluzionario Tupac Amaru (Movimiento Revolucionario Tupac Amaru, MRTA) è stato un gruppo rivoluzionario armato, inizialmente di matrice marxista-leninista, attivo in Perù dai primi anni 1980 al 1997 e uno dei principali attori del conflitto interno in Perù.

È stato stimato che circa 70 000 persone siano morte nel conflitto interno in Perù, iniziato nel 1980 e, anche se ancora in corso, fortemente ridottosi a partire dal 2000. Gli attori principali della guerra civile erano Sendero Luminoso, il Movimento Rivoluzionario Tupac Amaru (MRTA) e il governo del Perù, in quella che è stata la più lunga guerra civile in America Latina dopo quella guatemalteca.

L'assalto all'ambasciata giapponese in Perù ha dato visibilità internazionale al movimento (Crisi dell'ambasciata giapponese a Lima). È stato guidato da Víctor Polay Campos (compagno "Rolando") fino alla sua incarcerazione e da Néstor Cerpa Cartolini (compagno "Evaristo") fino alla sua morte nel 1997.

Il MRTA prese il suo nome in omaggio a Túpac Amaru II, un capo dei ribelli nel XIX secolo, discendente di Túpac Amaru, l'ultimo leader indigeno Inca. L'MRTA era considerato organizzazione terrorista dal Dipartimento di Stato americano, ma è stato successivamente rimosso dalla lista degli Stati Uniti (Foreign Terrorist Organization), il 5 ottobre 2001.

comunismo Portale Comunismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di comunismo